Sbiancanti: meglio dal dentista

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Tutti cresciamo con denti bianchissimi, poi, con il passare del tempo, quella bella tonalità di bianco cambia, a volte in modo impietoso. Tranne rari casi di predisposizione genetica, se la nostra dentatura tende a scurirsi è per uno stile di vita poco attento a proteggerla. Come rimediare? Vediamo insieme qualche tecnica che può fare al caso nostro.

Schermata 2021-06-30 alle 12.11.40

Un’igiene dentale scorretta o insufficiente, il consumo di cibi che cedono pigmenti molto scuri, come caffè, liquirizia, tè, il fumo o alimenti con coloranti artificiali, ma anche il naturale progredire dell’età, incidono sensibilmente sul colore dei nostri denti

Un sorriso brillante può aprire molte porte. Ecco perché i trattamenti sbiancanti, anche se il loro effetto non dura per sempre e non migliora la salute dei denti, sono molto richiesti. L’importante è pensare prima a risolvere carie e infiammazioni.

Sbiancamento denti: come scegliere?

Schermata 2021-06-30 alle 12.16.03

Dall’associazione di consumatori Altroconsumo, che ha curato un’indagine sui prodotti e sui servizi per rendere candido il sorriso, qualche suggerimento per scegliere bene.

I trattamenti sbiancanti domiciliari che si trovano in vendita in strisce e gel, rendono i nostri denti più bianchi di qualche tono, e correggono piccole macchie come quelle del caffè, ma l’effetto dura al massimo un anno.

È bene ricordare, però, che kit sbiancanti e strisce sono prodotti di cui non si conoscono gli effetti a lungo termine. Sarebbe bene quindi, usarli con moderazione e non abusarne e, soprattutto, fare una visita dal dentista prima di utilizzarli.

Non sarebbero particolarmente efficaci invece, dentifrici e collutori “whitening”, che servono solo a prevenire l’ingiallimento e a mantenere il colore naturale dei denti, ma non li rendono più bianchi.

Denti più bianchi: meglio dallo specialista

Schermata 2021-06-30 alle 12.40.43

Sbiancare i denti presso uno studio medico professionale, ci assicura di ottenere un risultato garantito. Il medico dentista infatti, è esperto nei trattamenti sbiancanti e li personalizza in base ai casi. Tutti i metodi proposti sono efficaci e permettono di guadagnare da 7 a 10 gradi di bianco.

Uno dei metodi di sbiancamento professionale più utilizzati, è il bleaching, ossia lo sbiancamento mediante l’uso di agenti chimici attivati dalla luce Led o Laser a determinate frequenze.

Naturalmente, lo sbiancamento professionale risulta essere più efficace di quello domiciliare in termini di velocità e grado di sbiancamento ottenuto. I costi vanno da 300 a 600 euro circa.