Sbalzi d’umore: come risolvere il problema?

Alcuni periodi della nostra vita siamo meno equilibrati emotivamente, stress, cambio di stagione, fatica ci portano a sbalzi d’umore difficili da controllare e sovrastare. Ma come possiamo risolvere questo problema? Come fronteggiare la tristezza?

6599b416-2900-4fc4-829e-0acc098e2c83

Spesso viviamo sensazioni di malinconia e debolezza, soprattutto dopo l’estate che porta via con sé la spensieratezza e la felicità e ci costringe a tronare alla vita normale. Le giornate si accorciano e il sole lascia sempre più spesso il posto alla nebbia, le temperature si abbassano e si fa strada il desiderio di trascorrere interi pomeriggi sul divano, in compagnia solo di un film e di una tazza di tè caldo.

Un dato significativo di quanto la tipica stanchezza autunnale sia dilagante lo riporta un sondaggio del CNR: ben l’80% degli italiani sono colpiti da questo disturbo che si manifesta con fastidiosissimi sintomi come sonnolenza, stanchezza fisica, difficoltà di concentrazione, irritabilità e una generale sensazione di malessere sia fisico che psicologico.


Leggi anche: Sbalzi d’umore: l’importanza della tiroide

Sbalzi emotivi: come contrastarli?

“Le parole chiave da portare sempre con noi in autunno sono magnesio e idratazione”, afferma il Dott. Alessandro Zanasi, Docente della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Respiratorio e della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, ed esperto idrologo dell’Osservatorio Sanpellegrino (www.sanpellegrino-corporate.it).

Il magnesio è un micronutriente che ha un ruolo chiave per la regolazione dell’umore e la cura dello stress: grazie ai suoi effetti distensivi, è provvidenziale per ripristinare l’equilibrio psichico ed emotivo ed è in grado di armonizzare tutta la sfera nervosa. I suoi benefici sono particolarmente utili in questa stagione, quando i disturbi dell’umore diventano più frequenti e soffriamo di difficoltà di concentrazione, insonnia, stanchezza fisica e mentale”, spiega il Dott. Zanasi.

Magnesio: effetti e dove trovarlo

 

Il magnesio si trova in diversi alimenti, frutta secca e cibi integrali in primis, ma possiamo assumerlo anche da un altro elemento fondamentale per la nostra dieta: l’acqua, in particolare ovviamente in quelle ricche di questo prezioso micronutriente. “L’acqua rappresenta circa il 70% del peso del nostro corpo: è quindi facilmente intuibile quanto sia importante il suo ruolo in tutte le nostre funzioni vitali, incluso il controllo dell’umore. È dimostrato, infatti, che anche una disidratazione moderata ha effetti negativi sul nostro stato psichico, spesso abbinati all’insorgere di altri sintomi della disidratazione come stanchezza fisica e mal di testa, che d’autunno si intensificano”, racconta Zanasi. “Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno ci permette di mantenere un adeguato livello di idratazione e quindi aiuta a mantenere il buon umore”.


Potrebbe interessarti: Mal di schiena: come risolvere il problema

Acqua: la soluzione migliore

7e7b3e6e-6746-4536-9ce0-fd73bf58943f8d87a1e0-1a49-429e-a504-0facc47f4433

“Significa più o meno bere un bicchiere ogni due ore (in base a quante ora dormiamo). Un gesto semplice che aiuta a mitigare i cambiamenti repentini di umore e gli effetti del cattivo tempo sul sistema emotivo e sul nostro corpo, come calo di energia ed efficienza”, conclude Zanasi.