Potassio: nuovi benefici scoperti da uno studio

Francesca Naima
  • Appassionato di Medicina e Salute

Un nuovo studio consiglia di consumare determinati cibi contenenti potassio, visti i benefici che esso può apportare, specialmente per mantenere il cuore giovane e in salute.

Un nuovo studio sottolinea l’importanza del potassio per mantenersi in salute

Un nuovo studio pubblicato sull’European Heart Journal mette in chiaro ancora una volta come l’alimentazione possa essere la chiave per mantenersi in salute. Questa volta protagonista è il potassio, contenuto per esempio nell’avocado, nella banane e nel salmone. Il potassio è un macroelemento, quindi uno dei minerali che sono presenti nell’organismo in quantità elevate.

Il potassio, principale minerale nelle cellule dell’organismo è utile per regolare fluidi e minerali all’esterno e all’interno delle cellule, alleato della contrazione muscolare e anche della pressione: infatti riesce a combattere contro gli effetti negativi del sodio.

E proprio su questo ultimo punto si concentra la nuova ricerca: come il sodio possa controllare e mantenere in equilibrio la pressione sanguigna (che spesso risente della quantità di sale assunta) e specialmente nelle pazienti di sesso femminile.

Il potassio è alleato del cuore, specialmente per le donne

Un nuovo studio sottolinea l’importanza del potassio per mantenersi in salute

Dallo studio pubblicato sull’European Heart Journal si dimostra ancora una volta come il potassio aiuti ad avere livelli di pressione arteriosa più bassa. Dopo il confronto dei dati raccolti in quasi venti anni, è stato notato come l’assunzione di potassio e la pressione sanguigna, siano associati. Più i grammi di potassio assunti al giorno aumentano, più la pressione sanguigna diminuisce. Un beneficio che però ha davvero influenza, da quanto riscontrato, solo nelle donne.

Nelle donne che seguono una dieta ricca di sale, ogni grammo in più al giorno di potassio abbassa di 2,4 mmHg la pressione sanguigna sistolica. Negli uomini invece non è stata osservata un’ associazione simile tra potassio e pressione sanguigna:

È risaputo che un consumo elevato di sale è associato a una pressione sanguigna elevata e a un aumentato rischio di infarto e ictus. I consigli sulla salute si sono concentrati sulla limitazione dell’assunzione di sale, ma questo traguardo è difficile da ottenere quando le diete includono alimenti confezionati e processati. Il potassio aiuta l’organismo a espellere più sodio nelle urine. Nel nostro studio, il potassio nella dieta è stato collegato ai maggiori guadagni di salute nelle donne.

Ha concluso Liffert Vogt, a capo dello studio condotto dall’Amsterdam University Medical Centers.