Parte domani il “Treno della Salute”: prevenzione e sensibilizzazione per tutti

Da domani, giovedì  29 settembre 2022 e fino al 22 ottobre, prenderà il via la IV edizione de Il Treno della Salute, iniziativa nata nel 2017 e che si è dimostrata essere di grande utilità per la Regione Veneto e la propria campagna di prevenzione e sensibilizzazione itinerante.

Parte domani il “Treno della Salute”: prevenzione e sensibilizzazione per tutti

Nato dall’idea di un gruppo di ferrovieri che affianca e sostiene il Cuamm (organizzazione impegnata nella promozione e nella tutela della salute delle popolazioni africane) dal 2017 il così chiamato Treno della Salute ha percorso in lungo e in largo il Veneto. Nelle stazioni di diverse province della regione, sono stati promossi e offerti servizi di screening, informazione, sensibilizzazione e in generale di educazione per i cittadini.

Un modo che si è dimostrato efficace per assicurare la diffusione e la conoscenza di tematiche troppo spesso poco conosciute e approfondite dai cittadini.

Treno della Salute 2022: obiettivi e tappe

Parte domani il “Treno della Salute”: prevenzione e sensibilizzazione per tutti

Il Treno della Salute partirà domani, alle ore 11:00 da Venezia Santa Lucia per poi fare tappa nelle seguenti stazioni, in ordine: Belluno, Bassano del Grappa, Padova, Rovigo, Conegliano, Treviso, Portogruaro-Caorle, Verona Porta Nuova e Vicenza.

I vagoni che passeranno per le dieci stazioni citate saranno in tutto cinque; arrivata alla quarta edizione, il Treno della Salute ha lo scopo di migliorare ogni anno il servizio offerto. L’iniziativa è nata nel 2017 ed è promossa da Medici con l’Africa Cuamm insieme ai Ferrovieri con l’Africa e con il supporto della Direzione prevenzione della Regione del Veneto e Trenitalia.

Chiunque voglia partecipare, potrà prendere parte a svariate attività che hanno l’obiettivo di informare e chiarire dubbi ma ci saranno anche screening e controlli generali dello stato di salute.

Inoltre, esperti di più settori saranno a disposizione per parlare di prevenzione, salute in generale, dando consigli pratici e conoscenze utili per poter riconoscere il proprio stato fisico e mentale. Alla base si ritrova anche l’obiettivo di promuovere l’equità nel mondo della salute, che alle volte – come si ha esempio – viene a mancare.

Anche con le scuole superiori delle città sopracitate, sono previsti incontri formativi; in un vagone appositamente allestito, gli insegnanti potranno partecipare agli eventi e agli incontri di approfondimento sulla salute in generale e sul primo soccorso.

Non solo, ma la carrozza n° 5 sarà adibita per lo specifico obiettivo di informare sulle guerre, sui cambiamenti climatici e sul discusso Covid-19.