Mal di schiena, come prevenirlo: postura ed esercizi

-
11/01/2021

Mal di schiena, consigli ed accorgimenti pratici per prevenire e gestire questo disturbo che colpisce moltissime persone. Come affrontarlo al meglio.

maldischiena 1


Soffri di mal di schiena? Ti troverai sicuramente in buona compagnia. In tanti, infatti, sono condannati a soffrire, almeno una volta nella vita, di mal di schiena. Per alcuni rappresenta soltanto un disturbo lieve, che in pochi giorni va via; per altri, invece, si tratta di un disagio grave e debilitante, che rende loro arduo lo svolgimento anche delle più semplici azioni quotidiane.

Il mal di schiena, infatti, ci rende difficile guidare, quindi recarci a lavoro o accompagnare i nostri figli a scuola, fare le scale, riassettare la casa e addirittura vestirci o pettinarci. È per questo che il dolore alla schiena non dev’essere mai sottovalutato, ma dev’essere subito affrontato anche con piccoli ma indispensabili accorgimenti.


Leggi anche: Ictus post partum: rischi e come prevenirlo

maldischiena 2

Nella maggior parte dei casi, ad esempio, non bisogna arrendersi al fastidio e coricarsi a letto o sul divano, se non nella fase acuta, quando il riposo è fondamentale. Il movimento e l’attività fisica, sono utili ed evitano che un banale problema acuto diventi cronico. Tuttavia bisogna stare attenti a non esagerare mai con sforzi ed esercizi inutili.

La postura per prevenire il mal di schiena

maldischiena 3

Spesso basta semplicemente essere capaci di riconoscere le posture sbagliate che assumiamo durante la giornata, ad esempio a lavoro, e cercare di correggerle. Posture sbagliate, traumi, stress o lavori sedentari sono infatti le cause più comuni del mal di schiena. La stagione invernale poi, di certo non aiuta: freddo e umidità portano una maggiore tensione muscolare e una diminuzione delle proprietà elastiche delle articolazioni. Anche lo stress pesa tantissimo sulla nostra schiena; preoccupazioni, ansie, arrabbiature durante il lavoro e in famiglia sono causa di un notevole irrigidimento muscolare e ci portano ad assumere posture anomale.

Da quanto detto risulta evidente che la postura ha un ruolo fondamentale nel prevenire i fastidi tipici della schiena. Ma cos’è di preciso la postura? La postura non è altro che la posizione del corpo nello spazio, regolata dal S.N.C. attraverso schemi motori, un fine meccanismo in cui ossa, articolazioni e muscoli scelgono, tra le tante combinazioni possibili, quella ritenuta più idonea al fine di regolare l’assetto delle spalle, del bacino e della colonna nei loro rapporti reciproci.


Potrebbe interessarti: Come combattere il mal di schiena

Grazie a questo sistema riusciamo a rimanere in equilibrio in stazione eretta e a contrastare l’azione della gravità terrestre. È necessario, dunque, non assumere in maniera permanente assetti posturali errati: così si riuscirà a stare in piedi con meno fatica,  a compiere tutte le attività della vita quotidiana col minimo affaticamento e pericolo di traumi: i nostri sensori principali (occhio, orecchio interno, bocca) saranno perfettamente orientati nello spazio e forniranno al cervello delle informazioni precise sulla base delle quali viene regolata la tensione di base dei nostri muscoli.

Quali esercizi fare per il mal di schiena

maldischiena 5

Diversi sono gli esercizi fisici da fare, alcuni anche nelle proprie case, o a lavoro. Svolgere una giusta attività fisica è necessario quando il nostro lavoro ci comporta lo stare 8-9 ore al computer, o in piedi. Sarà importante allora potenziare gli addominali, che stabilizzano la muscolatura della schiena e ne favoriscono il rilassamento. Gli esercizi di aquagym, almeno un paio di volte a settimana, quelli che si eseguono in piscina, sono un vero toccasana, questo perché, quando il corpo è immerso nell’acqua, si riduce parecchio il carico sulla colonna.

Per problemi più gravi, o che vanno avanti da periodi più lunghi, è invece necessario rivolgersi ad un fisiatra e ad un fisioterapista. Queste figure professionali sapranno indirizzarci nella giusta scelta degli esercizi e consigliarci ad esempio un ciclo di massoterapia o di fisiochinesiterapia. La massoterapia è un massaggio terapeutico, il cui scopo è eliminare le contratture anomale dei muscoli; solo un fisioterapista, però, e non una persona improvvisata, potrà conoscere la tecnica migliore e sceglierla caso per caso.

ChinesiTerapia contro il mal di schiena

Adjust your health

La ChinesiTerapia è un ramo importantissimo della medicina riabilitativa, necessario per risolvere la maggioranza delle patologie osteoarticolari traumatiche e post-operatorie. La prevenzione e la cura dei disturbi muscolo-scheletrici si basa sul rinforzo di muscoli specifici e su posizioni corrette da assumere e mantenere. Anche qui solo medico e fisioterapista sapranno individuare il problema di ognuno e scegliere un programma adatto ed efficace per il recupero.

Esercizi scorretti o casuali rischiano di aggravare l’infiammazione, riacutizzare il dolore o nei casi più gravi compromettere la riabilitazione, e proprio per questo motivo affidarsi a professionisti improvvisati non può far altro che peggiorare la situazione.

Dunque, non ci resta che prestare una maggiore attenzione alla nostra colonna e ai nostri muscoli e ad ascoltare attentamente ogni campanellino dall’allarme del nostro corpo, senza mai sottovalutarli!