Mal di schiena: come curarlo con la medicina alternativa

Il mal di schiena si può curare anche con il ricorso a terapie alternative alla medicina tradizionale, che utilizzano metodi naturali per riportare l’individuo al benessere e all’equilibrio.

elder-man-with-back-pain

Come poter rimediare al mal di schiena con pratiche alternative; di seguito alcuni dei metodi naturali più efficaci e utili.

Osteopatia

L’osteopatia è una tecnica terapeutica manuale che mira a eliminare blocchi articolari o stiramenti muscolari attraverso manipolazioni. Dopo aver escluso tutte le possibili alterazioni patologiche della colonna vertebrale, si individuano tramite palpazione sia le zone in cui esiste una contrazione della muscolatura profonda a stretto contatto con l’articolazione bloccata, sia eventuali cause localizzate lontano dal punto dolorante. Tramite la manipolazione è possibile ristabilire l’equilibrio della zona compromessa che, in caso di protratto disturbo, può portare a complicazioni motorie e posturali a livello della colonna vertebrale. La scelta del numero di sedute dipende dal disturbo da trattare, ma soprattutto dalla risposta della persona al trattamento.


Leggi anche: Mal d’amore: come curarlo con dei fiori

Agopuntura

Alla base di tale diagnostica ci sono disturbi energetici dovuti a blocchi e situazioni di eccesso o deficit del sistema dei “meridiani” (canali energetici presenti in ogni individuo). Questa terapia utilizza particolari aghi per riattivare la circolazione energetica nei diversi “meridiani” e, intervenendo nei punti giusti, determina una progressiva riduzione di disturbi e dolori.

wellness-g216599200_1920

Chiropratica

Questa disciplina si concentra sul trattare le cause che provocano i problemi fisici invece di trattare i sintomi, partendo dall’assunto che i problemi strutturali del corpo, in modo particolare quelli della colonna, possono generare disfunzioni all’intero organismo, e soprattutto al sistema nervoso. Il chiropratico tratta il paziente che accusa mal di schiena cercando di individuare una “sublussazione”, ossia una minima alterazione dei rapporti tra le vertebre (invisibile alle radiografie) sufficiente a provocare il dolore.

Alle cause “tradizionali” del mal di schiena (traumi, posture scorrette, malocclusioni ecc.) la chiropratica aggiunge un possibile mal funzionamento di organi “viscerali”, come stomaco, reni, intestino. Questo accadrebbe perché nel midollo spinale contenuto nelle vertebre passano anche nervi appartenenti al sistema nervoso vegetativo, che regola il funzionamento di tutti gli organi. La manipolazione vertebrale correttiva dello specialista mira quindi alla risoluzione del dolore locale e a ripristinare il corretto funzionamento degli altri organi coinvolti.

Medicina ayurvedica

L’antica medicina indiana, Ayurveda, o scienza della vita, considera corpo e mente come un’unità inscindibile, le terapie sono quindi volte a mantenere o ristabilire l’equilibrio dell’organismo in termini di salute fisica e mentale. Secondo la medicina Ayurvedica, lungo la colonna vertebrale nascono e si dipartono i chakra, centri energetici che presiedono alle funzioni vitali. La schiena sarebbe quindi un “asse di comunicazione” tra corpo e mente che segnalerebbe, con il dolore, uno squilibrio in atto. Il massaggio ayurvedico con oli aromatizzati scioglie dolcemente tensioni e rigidità, rilassando l’intera colonna attraverso frizioni, impastamenti e sfioramenti.


Potrebbe interessarti: Raffreddore: come curarlo con l’omeopatia


Paolo Cesarotti
  • Nutrizionista
  • Laureato in Scienze biologiche con indirizzo Bio-Sanitario
  • Master in medicina d'urgenza
Suggerisci una modifica