Londra: trovate tracce di poliovirus, virus responsabile della poliomielite

Nelle acque reflue della città di Londra sono state riscontrate tracce di poliovirus e in poche ore sono aumentati i controlli in tutta Europa.

Londra: trovate tracce di poliovirus, virus responsabile della poliomielite

Sono state rivelate tracce di poliovirus nelle acque reflue della città di Londra. È stata l’agenzia di sicurezza sanitaria del Regno Unito a riscontrare il virus che causa la poliomielite, diffondendo la notizia mercoledì 22 giugno 2022.

Finora non sembrano esserci individui infetti, ma stanno andando avanti i controlli mentre si invitano i cittadini a verificare il proprio stato vaccinale. Difatti, per i non vaccinati, contrarre il virus potrebbe portare a gravi conseguenze.

È dal 2003 che il Regno Unito è stato dichiarato libero dalla poliomielite, ma ora potrebbe avere inizio un nuovo allarme. La forma selvaggia e più pericolosa del virus è stato riscontrato nel 1984, mentre il ceppo identificato mercoledì scorso sarebbe di derivazione vaccinale, seriamente rischioso per alcuni soggetti.

Poliomielite: la malattia infettiva causata dal virus trovato nelle acque londinesi

Londra: trovate tracce di poliovirus, virus responsabile della poliomielite

Ancora la situazione sembra essere sotto controllo, ma il Paese uscito da poco dall’Unione Europea potrebbe davvero abbandonare il suo status da “polio free“:

Il virus ha continuato a evolversi ed è ora classificato come un poliovirus di tipo 2 (Vdpv2) derivato da un vaccino. In rare occasioni può portare a malattie gravi come la paralisi in persone che non sono completamente vaccinate.

Dicono dall’Ukhsa, e sempre un’epidemiologa dell’Agenzia, Vanessa Saliba, ha tranquillizzato:

Il poliovirus di derivazione vaccinale è raro e il rischio per le persone di contrarlo è estremamente basso visto che la maggior parte della popolazione del Regno Unito è protetta.

Resta il fatto che per chi non è vaccinato la poliomielite potrebbe fare la sua comparsa andando a causare serie problematiche. Perché il vero problema del poliovirus riscontrato è che essendo di origine vaccinale potrebbe diffondersi più velocemente, causando una vera epidemia e arrivando a colpire i non vaccinati.

La malattia che il poliovirus causa, la poliomielite, colpisce il sistema nervoso centrale e inizia a distruggere i neuroni, causando importanti disagi e, nei casi peggiori, paralisi irreversibili.

Intanto, sono partite le indagini in tutta Europa, Italia compresa. L’Oms ha però rassicurato i cittadini europei:

L’Oms Europa è a conoscenza del poliovirus derivato dal vaccino rilevato in campioni nelle acque reflue a Londra. Grazie alla vaccinazione il rischio per i cittadini rimane basso. L’Oms sta lavorando a stretto contatto con le autorità britanniche.