Irregolarità intestinale: le soluzioni

È un problema fastidioso, che spesso colpisce in estate, durante i viaggi e le vacanze. Complici il cambiamento di clima e le abitudini di vita, tra cui l’alimentazione sregolata. L’irregolarità intestinale, infatti, è un disturbo della funzionalità dell’intestino causato prevalentemente da un’alimentazione povera di fibre o eccessivamente raffinata.

Intestino

Quando è la conseguenza di una serie di fattori legati allo stile di vita, per arrivare alla soluzione basta rivedere le proprie abitudini. E questo vuol dire svolgere una moderata attività fisica, seguire un’alimentazione ricca di fibre (che arrivando direttamente nell’intestino senza essere state digerite aumentano la massa delle feci e ne accelerano il passaggio favorendone l’espulsione) e trovare il momento adatto della giornata. L’intestino, infatti, è abitudinario e richiede un momento fisso da dedicare alle sue funzioni: di mattina, di sera o dopo i pasti.

Gli alimenti amici dell’intestino

Una corretta alimentazione è il punto di partenza per avere un intestino regolare. E alcuni alimenti sono in grado di aiutarlo a svolgere le sue funzioni:

  • pane, pasta, riso e cereali preparati con farina integrale.
  • cereali, come grano soffiato, corn flakes, muesli, fiocchi d’avena, da consumare soprattutto durante la prima colazione aggiunti al latte o allo yogurt.
  • alimenti ricchi di fibre come frutta e verdura, cruda o cotta. Un’alimentazione sana ne prevede almeno cinque porzioni al giorno: due porzioni di verdura ad ogni pasto, per esempio e tre di frutta durante la giornata, come spuntino o dopo i pasti.Legumi
  • legumi, come fagioli, lenticchie o ceci, anch’essi ricchi di fibre, almeno tre porzioni a settimana.
  • olio extravergine di oliva come condimento a crudo, che ha funzione di “lubrificante” intestinale, ammorbidendo le feci e facilitandone l’espulsione.Bottiglia, D’acqua

Una delle cause scatenanti della stitichezza può essere anche una scarsa idratazione. Bisognerebbe bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno. L’acqua, infatti, contribuisce a rendere le feci più morbide e per questo sono utili anche le tisane, le minestre e i passati di verdura, per aumentare la massa delle feci e ammorbidirla.