Ipertensione arteriosa: la terapia digitale

Paolo Cesarotti
  • Appassionato di Medicina e Salute

Per contrastare le malattie cardiovascolari è essenziale uno stile di vita corretto. Oltre a queste essenziali precauzioni adesso c’è un nuovo alleato per riuscire a combattere l’ipertensione. Scopriamo insieme quale.

ipert 4

Promuovere corretti stili di vita è il primo strumento per combattere le malattie cardiovascolari. Tra le quali un posto di primo piano spetta all’ipertensione, con oltre 15 milioni di persone colpite in Italia e oltre 1 miliardo nel mondo. Nonostante l’elevata diffusione, il cambio degli stili di vita viene efficacemente prescritto in meno del 30% dei casi a causa della difficoltà dei medici di seguire i propri pazienti giorno per giorno nell’attuazione di questi cambiamenti.

La buona notizia per gli ipertesi di tutta Italia, arriva oggi grazie alla disponibilità di Amicomed, un’app che, primo ed unico programma al mondo, totalmente digitale e automatizzato, spiega individualmente a ogni iperteso come modificare le proprie abitudini, aiutandolo a combattere l’ipertensione.

Nuova tecnologia per combattere l’ipertensione

ipert 5

Patrocinata dalla SIPREC (Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare), l’applicazione offre i servizi di un vero e proprio assistente personale virtuale, facilissimo da usare, che tiene conto della situazione di partenza dell’individuo, delle sue preferenze e limitazioni. Con il plus di essere al momento “gratuito”.

Il Programma dura 3 mesi e spiega ogni giorno cosa mangiare, come muoversi, quando e come misurare la pressione: una sorta di “terapia digitale” che aiuta anche a capire meglio la pressione arteriosa e i suoi meccanismi con una serie di “pillole educative”.

Nel primo progetto pilota svolto da AMICOMED, il servizio ha registrato risultati estremamente significativi: coloro che hanno seguito i consigli del Programma (oltre 70% dei sottoscrittori) hanno registrato in soli tre mesi una riduzione della pressione sistolica fino a 20mmHg, ed in media di 5 mmHg, determinando un calo del 30% della mortalità cardiovascolare totale.

“Il servizio rappresenta un’ottima arma a disposizione del medico offrendogli la possibilità di fornire al proprio paziente un programma che lo guidi nella gestione di un corretto stile di vita e lo stimoli all’aderenza dello stesso – spiega il Prof. Trimarco, Presidente della Siprec -. Il medico potrà così avere a disposizione una tracciatura ordinata e rigorosa dei valori pressori del proprio paziente e un valido supporto ai comportamenti corretti.”

È possibile scaricare l’app “Amicomed” (al momento disponibile in versione iOS, a breve anche per dispositivi Android), direttamente dal sito web www.amicomed.com