Il mesotelioma maligno: un nemico silenzioso legato all’amianto

Il mesotelioma maligno è un tipo di cancro che colpisce il mesotelio, la membrana che riveste le cavità interne del corpo umano.
Questa patologia, rara ma particolarmente aggressiva, si manifesta principalmente nei polmoni (mesotelioma pleurico), ma può interessare anche l’addome (mesotelioma peritoneale) e, più raramente, il cuore e i testicoli.

aminato cancro

Cause e fattori di rischio

Il principale fattore di rischio per il mesotelioma è l’esposizione all’amianto, una fibra minerale un tempo ampiamente utilizzata per le sue proprietà isolanti e di resistenza al fuoco. Sebbene l’uso dell’amianto sia stato bandito in Italia nel 1992, i casi di mesotelioma continuano a verificarsi a causa del lungo periodo di latenza della malattia, che può variare da 20 a 50 anni.

Sintomatologia

I sintomi del mesotelioma possono essere subdoli e spesso si manifestano solo nelle fasi avanzate della malattia. I più comuni includono difficoltà respiratorie, tosse e dolore toracico, dovuti all’accumulo di liquido nella cavità pleurica. Altri segnali possono essere perdita di peso, debolezza, dolore addominale, nausea e vomito, a seconda del tipo di mesotelioma.

Diagnosi

La diagnosi di mesotelioma avviene attraverso l’analisi di immagini diagnostiche come radiografie e tomografie computerizzate, seguite da biopsie che confermano la natura del tumore. È cruciale una diagnosi precoce per aumentare le possibilità di trattamento efficace, ma sfortunatamente molti casi vengono rilevati solo in stadio avanzato.

polmoni tumore

Opzioni di trattamento

Il trattamento del mesotelioma varia a seconda dello stadio della malattia e può includere chirurgia, chemioterapia e radioterapia. Nei casi in cui la malattia è diagnosticata in una fase iniziale, la chirurgia può avere un intento curativo; tuttavia, spesso si opta per trattamenti palliativi per alleviare i sintomi. La combinazione di farmaci a base di platino e antifolati rappresenta il trattamento standard, ma recenti progressi in terapie biologiche e immunoterapia stanno aprendo nuove prospettive.

Prevenzione

La prevenzione primaria è essenziale e si basa sull’evitare l’esposizione all’amianto. In Italia, sono attivi programmi di sorveglianza per monitorare chi è stato esposto a questo materiale, al fine di ridurre il rischio di sviluppare il mesotelioma.