Digestione: come migliorarla

Ti senti spesso un peso sullo stomaco o provi una fastidiosa sensazione di acidità? Probabilmente hai a che fare con qualche disturbo della digestione. Ma non preoccuparti: sei in buona compagnia. Si stima, infatti, che ne soffra il 30/40 per cento degli italiani. Vediamo insieme qualche consiglio per migliorare la digestione.

belly-3186730_1920

Secondo alcuni dati, diffusi qualche mese fa, nel nostro Paese c’è una vera e propria “epidemia” di reflusso gastroesofageo: su 100 mila persone con difficoltà digestive, 60 mila soffrirebbero costantemente o saltuariamente di reflusso. Vediamo insieme le cause e come difendersi.

Cattiva digestione: come risolverla

Sensazione di peso sullo stomaco, nausea, acidità: sono tutti sintomi della dispepsia o cattiva digestione. La causa è quasi sempre sconosciuta e il problema può farsi sentire con frequenza variabile.

“Se si tratta di un problema passeggero, probabilmente è collegato all’alimentazione: a un’abbuffata o all’assunzione di cibi grassi, come fritti, formaggi grassi, affettati e dolci. Se invece si ripresenta spesso, bisogna intervenire velocemente, perché digerire male a lungo andare favorisce il reflusso acido. Quando si soffre di dispepsia lo stomaco, infatti, si svuota con difficoltà e la risalita di materiale acido verso l’esofago è più facile”, spiega la dottoressa Salvioli, gastroenterologa presso il Dipartimento di Gastroenterologia dell’Istituto Clinico Humanitas.


Leggi anche: Circolazione venosa: rimedi naturali per migliorarla

Come difendersi

Innanzitutto occorre fare dei piccoli pasti durante la giornata ed evitare di mangiare troppo a pranzo e, soprattutto, a cena. Limitate i cibi grassi e acidi, come pomodori e cioccolato. Provate a fare movimento (come una passeggiata al parco) dopo pranzo. E la sera, dopo cena, non sdraiatevi subito sul divano, ma cercate di muovervi un po’ in casa, ad esempio lavando i piatti o riordinando per 10/15 minuti.

I farmaci

ibs-5308379_1920

Se, nonostante tutto, il fastidio vi perseguita per più di due settimane, parlatene con il medico, che vi potrà prescrivere dei farmaci (per esempio i procinetici) per svuotare più facilmente lo stomaco.

Il decalogo della buona digestione

1. Consumare possibilmente il pasto seduti.

2. Mangiare lentamente, masticando bene e a lungo.

3. Pranzare e cenare in silenzio o facendo discorsi piacevoli: mai discutere.

4. Mangiare la frutta prima e non dopo il pasto.

5. Sorseggiare un bicchiere d’acqua calda dopo mangiato, prima di alzarsi da tavola o in poltrona.

6. Ridurre il consumo di cibi ricchi di grassi saturi (carni, formaggi, fritti).

7. Limitare al massimo le bevande alcoliche.

8. Ridurre il caffè, non fumare.

9. Limitare le bevande gassate.

10. Evitare il più possibile i dessert al cioccolato.