Depressione: perché ciò che è capitato al GF Vip è inaccettabile

Negli ultimi giorni si parla molto del ritiro di Marco Bellavia dal noto reality condotto da Alfonso Signorini: atteggiamenti gravi e inumani come quelli assunti al GF Vip sono esempio di quanto lavoro ci sia ancora da fare per la comprensione, l’approccio e il trattamento delle malattie mentali.

Depressione: perché ciò che è capitato al GF Vip è inaccettabile

Il mondo del gossip spesso tratta di questioni che rimangono appositamente superficiali e permettono di romanzare molti avvenimenti interni a reality e programmi creati proprio per fare “scalpore”.

Ciò può piacere o meno, ma è chiaro ai più quanto determinate sfere debbano rimanere sotto una luce molto può attenta e rispettosa. Aspetto che purtroppo non è sempre garantito e ne è esempio il ritiro di Marco Bellavia dal GF Vip 7.

L’ex conduttore di Bim Bum Bam è stato letteralmente atterrato e deriso dai propri inquilini, mentre la produzione poco ha fatto nonostante Bellavia stesse soffrendo di depressione. In molti sono intervenuti per spiegare perché un atteggiamento come quello visto al GF Vip 7 sia inaccettabile e porti indietro anni luce il sentimento umano e i progressi di sensibilizzazione che lentamente sono stati fatti specialmente nel corso degli ultimi anni.

Essere bullizzati perché depressi è deplorevole

Depressione: perché ciò che è capitato al GF Vip è inaccettabile

Sembra incredibile ma è accaduto, e all’interno di un programma seguito di milioni di persone di qualsiasi età. Ecco perché molti esperti hanno deciso di intervenire, così da sottolineare la miserevole ultima dinamica interna al GF Vip 7.

GliPsicologiOnline sito di psicologi online e supporto psicologico, insieme all’avvocatessa Cathy La Torre hanno chiarito dettagliatamente la questione, sottolineando come quello visto sia un ennesimo esempio del bisogno di educare su temi molto delicati e dove vige poca sensibilità e troppa ignoranza:

Quello che è successo al Grande Fratello Vip ci ricorda che la salute mentale è un tema di cui si DEVE parlare in modo pertinente e rispettoso. Ci ricorda quanto sia necessario EVITARE di bullizzare, criticare, giudicare una persona con qualsiasi tipo di
problema mentale. E lo dico da persona che ha avuto la sua prima diagnosi di
depressione a 19 anni: se si ha un problema psicologico non si è pigri, incapaci, stupidi o lenti!

Visto come Marco Bellavia sia stato trattato dagli altri VIP, il post pubblicato su Instagram da Cathy La Torre e GliPsicologiOnline fa chiarezza in maniera diretta, critica e costruttiva sulla depressione, spiegando:

La depressione è un disturbo dell’umore che può colpire a tutte le età e in ogni parte del mondo ma può essere curata con terapie farmacologiche e psicoterapeutiche. La depressione clinicamente diagnosticata non è finzione, non è vittimismo, non è ricerca di attenzioni, non è pigrizia. Può avere
diverse cause e non va mai sottovalutata né sminuita come qualunque forma di disagio o sofferenza psichica.

Oltre a portare indietro anni il lavoro di sensibilizzazione che si prova a fare da tempo, è anche stato sottolineato come l’attenzione del conduttore e degli autori per questioni tanto importanti sia ancora (troppo) bassa, visto anche come sia stato permesso che “Una persona venisse bullizzata in diretta televisiva per una condizione che non dipende dalla sua volontà”.

In conclusione si condivide l’ immagine che segue, parte del post sopracitato, che critica apertamente ciò che è accaduto al GF Vip 7 e permette di capirne la gravità:

Depressione: perché ciò che è capitato al GF Vip è inaccettabile