Cervello: troppa TV danneggia i bambini?

-
19/04/2021

Guardare troppe ore la tv danneggia davvero la capacità di apprendimento di un bambino? Questa è una delle domande che i non più molto giovani si pongono spesso e, convinti di conoscere già la risposta, agiscono in maniera brusca con figli e nipoti. Abbiamo deciso di trattare questo tema e dare dei numeri a questa domanda, così come consigli e possibili soluzioni.

TV,

Per i cinquantenni di oggi, l’aver trascorso da giovani più di 3 ore al giorno davanti la televisione può aver compromesso l’attuale prontezza mentale, specie se la passione per la TV è stata abbinata a sedentarietà con conseguente aumento di peso.

Ad affermarlo sono due ricercatici, Tina Hoang, dell’Istituto della California del Nord per la ricerca e l’istruzione, e Kristine Yaffe, dell’Università di San Francisco, che per 25 anni hanno esaminato stili di vita, sport praticato e abilità cognitive di circa 3. 247 persone che all’inizio dello studio avevano un’età compresa tra 18-30 anni.

Dipendenza da telecomando: le conseguenze sulla salute


Leggi anche: L’inquinamento danneggia la pelle: le soluzioni per proteggerla

TELECOMANDO

Dall’incrocio dei dati relativi ai tre test (velocità di elaborazione, funzione cognitiva e memoria verbale) cui sono stati sottoposti i partecipanti, e ripetuti nel corso degli anni, le studiose hanno rilevato come i punteggi peggiori appartenessero a coloro che durante tutto il periodo della ricerca avevano mostrato una vera e propria dipendenza dal telecomando (utilizzato più di 3 ore al giorno), che di contro aveva favorito sedentarietà e accumulo di peso. Ma si tratta solamente di una questione di peso?

“Abbiamo scoperto che bassi livelli di esercizio e alte dosi di fruizione televisiva da giovani sono associati a performance cognitive peggiori nella mezza età – spiegano le autrici dello studio pubblicato sulla rivista Jama Psychiatry -. In particolare, questi comportamenti sono stati abbinati con una più lenta velocità di elaborazione e una peggiore funzione esecutiva, ma non con una ridotta memoria verbale”. Questo affermano gli esperti medici.


Vito Girelli
Laurea Magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
Esperto in: Benessere e Lifestyle
Suggerisci una modifica