Allergie nei bambini: sintomi e cure

Sempre più bambini soffrono di allergia, in alcuni casi le conseguenze possono essere anche molto gravi. In caso di allergie gravi vediamo i possibili sintomi e come poter intervenire.

Child, Food

Non tutti sanno che le reazioni allergiche gravi (anafilassi) solo nell’ultimo decennio hanno registrato un forte aumento nei bambini tra zero e quindici anni, e sono potenzialmente fatali. Come se non bastasse, si tratta di manifestazioni non facilmente riconoscibili e come tali sottostimati.

Questa maggiore incidenza, specie per quanto riguarda le allergie alimentari nei bambini in età scolare, obbliga il “personale scolastico a gestire studenti a rischio di gravi reazioni”, ha spiegato la dottoressa Maria Beatrice Bilò, presidente dell’Associazione Allergologi Immunologi Territoriali Ospedalieri (AAITO) durante il Congresso Nazionale di AAITO.

L’occasione è stata colta dagli allergologi per sensibilizzare le Istituzioni Regionali a colmare il vuoto legislativo sulla gestione dell’anafilassi nelle scuole e nei luoghi pubblici, prendendo a esempio il progetto ligure GAIA: un modello d’eccellenza articolato in tre fasi (prevenzione, formazione delle competenze e gestione rapida delle emergenze) e replicabile su scala nazionale.


Leggi anche: Depressione nei bambini: sintomi e prevenzione

Come intervenire in caso di attacco allergico

medic-563425_1920

Accanto a una serie di progetti, primo tra tutti rendere disponibile l’auto-iniettore di adrenalina nelle scuole, gli allergologi segnalano i 10 sintomi più comuni nei bambini, avvisaglia di una reazione allergica alimentare:

  1. Prurito al palmo delle mani e dei piedi
  2. Rossore e gonfiore generalizzato e orticaria
  3. Difficoltà respiratorie
  4. Dolori addominali
  5. Vomito e diarrea
  6. Abbassamento della voce e raucedine
  7. Debolezza da calo della pressione

In presenza di anafilassi, ecco le 3 cose da fare nell’immediato:

  1. Tempestivo riconoscimento della reazione in atto
  2. Somministrazione di adrenalina e misure di soccorso
  3. Tempestiva allerta 118

Paolo Cesarotti
  • Nutrizionista
  • Laureato in Scienze biologiche con indirizzo Bio-Sanitario
  • Master in medicina d'urgenza
Suggerisci una modifica