Allergie: come comportarsi in vacanza

Se da una parte è più che lecito in vacanza abbandonarsi al relax, dall’altra il forte desiderio di staccare la spina può allentare la tensione necessaria per controllare i propri sintomi allergici. Le conseguenze? La situazione potrebbe favorire il rischio di una crisi. Per aiutarci a partire sicuri, dai medici del Comitato Scientifico FederAsma e Allergie Onlus, ecco qualche raccomandazione.

allergy-1738191_1920

Allergia in vacanza: consigli utili

Allergia alimentare

  • Avere informazioni sugli allergeni alimentari è un diritto: esiste una normativa europea che chi somministra cibi sfusi a dare le indicazioni necessarie.
  • All’arrivo in hotel, comunicate la vostra allergia a tutti gli addetti alla somministrazione di alimenti, controllando che sia attuata la corretta gestione del loro trattamento. Fate presente anche la pericolosità della contaminazione con allergeni alimentari non preparati direttamente per la persona allergica.
  • Chiedete sempre, anche più volte e in maniera chiara, la conferma che l’alimento offerto sia privo degli allergeni segnalati.
  • Fate in modo di avere sempre con voi il farmaco di emergenza salvavita (kit di adrenalina auto iniettabile).

Allergia al lattice

  • All’arrivo in hotel, accertatevi che chi è addetto alla somministrazione di alimenti non utilizzi guanti in lattice.
  • Tenete un elenco degli alimenti di più frequente cross reattività con allergia al lattice e segnalateli.
  • Ricordate il farmaco di emergenza salvavita.

Allergia agli imenotteri

  • Se vedete intorno a voi api, vespe o calabroni, evitate profumi e movimenti sconsiderati;
  • Vestitevi di colori chiari;
  • Fate attenzione mentre mangiate;
  • Tenete sempre a portata di mano il kit di adrenalina auto iniettabile.

Asma o allergia respiratoria

dandelion-4189250_1920

  • Scegliete la località di villeggiatura tenendo conto anche degli eventuali fattori di rischio per l’allergia respiratoria.
  • Se siete allergici alle graminacee non fate i bagni di fieno.
  • Gli allergici agli acari della polvere possono trovare giovamento in montagna, al di sopra dei 1500/1800 metri.
  • Agli asmatici e allergici ai pollini si consigliano località marine.

Attenzione: portate sempre sia i farmaci che utilizzate per la terapia quotidiana, sia quelli di emergenza. In questo modo, anche un peggioramento inaspettato potrà risolversi in fretta.