Abbassare la pressione: metodi fai da te

L’ipertensione può non dare sintomi. Ma aumenta il rischio di patologie gravi, come ictus cerebrale, infarto, insufficienza renale: per questo va tenuta sotto controllo. E vanno prese tutte le contromisure del caso. Ecco qualche consiglio su come abbassarsi la pressione in caso di necessità con metodi fai da te.

hypertension-867855_1920

Come probabilmente già sapete, in prima battuta la pressione alta va combattuta riducendo il sale. Non solo dovresti diminuire quello aggiunto in cottura, ma soprattutto fare attenzione ai cibi che ne contengono molto. Che spesso non sono così immediatamente individuabili. Ad esempio 100 grammi di prosciutto crudo contengono 5 grammi di sale, ma il pane ne può contenere da 1 a 5 grammi.

Rimedi contro l’ipertensione

Alimentazione e abitudini quotidiane

E’ necessario limitare anche il consumo di carne rossa, salumi, formaggi e grassi saturi, come burro e margarina. Si consiglia di privilegiare i grassi insaturi (olio di oliva), pesce, legumi e soprattutto frutta e verdura. Evita anche il cioccolato, le bevande gassate e gli alcolici.

Cerca anche di dire no alle sigarette. Il fumo è un notevole fattore di rischio cardiovascolare e la nicotina agisce come vaso-costrittore cioè stringendo le vene e quindi aumentando la pressione.

L’importanza dello sport

Pratica invece un’attività fisica adeguata al tuo stato di salute, più volte alla settimana, preferendo attività aerobiche moderate come la camminata a passo svelto, il nuoto o la ginnastica. Hanno un effetto ipotensivo a breve termine. In particolare, dopo aver eseguito un esercizio di tipo aerobico di 30- 40 minuti, la pressione rimane più bassa per circa 13 ore. Ma in più lo sport ti aiuterà anche a perdere il peso in eccesso, che contribuisce in modo determinante all’ipertensione.

Devi controllare la pressione più volte al giorno, tenendo un diario che riporti data e ora della misurazione, i farmaci che prendi, le situazioni particolari, i sintomi. In questo modo il medico potrà controllare che la terapia funzioni. In seguito sarà sufficiente farlo 2 volte al giorno, appena sveglia la mattina e alla sera prima di andare a dormire.

Gli strumenti “fai da te”

blood-pressure-2310824_1920

Si chiama sfigmomanometro a mercurio lo strumento per misurare la pressione. È un apparecchio che richiede competenza. Per l’auto-misurazione sono più indicati strumenti digitali automatici (in farmacia) pratici e facili da usare. Cosa si misura quando si prova la pressione? La forza con cui il sangue scorre nelle arterie. La “massima” o sistolica corrisponde al momento in cui il cuore si contrae e pompa nei vasi il sangue. La “minima” o diastolica il momento in cui si dilata.

Valuta il tuo stato di salute

Di seguito i valori di pressione arteriosa con relativa pericolosità.

OTTIMALE – > non superiore a 120 / 80 mmHg

ACCETTABILE  -> fino a 130 / 85 mmHg

IPERTENSIONE LIEVE -> tra 140 e 159 / 90 e 99 mmHg

IPERTENSIONE MODERATA -> tra 160 e 179 / 100 e 109 mmHg

IPERTENSIONE GRAVE -> superiore a 180 / 110 mmHg