Oroscopo: i segni zodiacali che pensano ancora alle vacanze

Ilaria
  • Esperto in astrologia e segni zodiacali
20/09/2022

Siamo ormai quasi in autunno, ma ci sono alcuni segni zodiacali che non vorrebbero mai essere tornare al lavoro! Per loro il rientro è stato traumatico e vorrebbero essere ancora in vacanza: siete curiosi di sapere se anche il vostro mood così nostalgico dell’estate è colpa delle stelle? 

Oroscopo: i segni zodiacali che pensano ancora alle vacanze

Ormai tutti abbiamo ricominciato con la classica routine di tutti i giorni: casa, lavoro e tutti gli impegni che ci sono nelle giornate. Anche se siamo tornati alla quotidianità, ci sono alcuni segni zodiacali che hanno nostalgia dell’estate, e soprattutto delle vacanze. Nonostante il ritorno ai ritmi normali, il pensiero è sempre fisso al relax dell’estate.

Per caso anche voi pensate di poter essere in questa particolare classifica? Scopriamo insieme quali sono i segni zodiacali che desiderano essere ancora in vacanza: il loro mood così nostalgico dipende molto dalle stelle. Siete curiosi di vedere se anche voi siete influenzati dagli astri?

Cancro

Anche se i nati sotto il segno del Cancro sono quasi sempre pronti a ricominciare con entusiasmo le sfide che ci possono essere, quest’anno il mood è un po’ diverso. Il Cancro, infatti, ha vissuto una bellissima estate e si è goduto al massimo le giornate insieme ad una persona speciale: ecco perché vorrebbe tornare immediatamente indietro, a quegli istanti in cui è stato così bene!

Vergine

Questa estate è stata all’insegna dell’amore per i nati sotto il segno della Vergine. C’è stato un rapporto molto forte con il partner, complice anche il fatto che con la persona amata è andato tutto a gonfie vele. E’ normale, quindi, che ci sia la volontà di rivivere quelle emozioni: è dura quindi godersi il lavoro con questo mood!

Acquario

L’Acquario si è goduto a pieno l’estate, rilassandosi finalmente dopo un anno vissuto al massimo delle sue possibilità. Ora è il momento di ricominciare a fare sul serio, ma non è semplice se si ricomincia a pensare a quanto si è stati bene quando tutto era in stand-by!