Uomini e donne, Tara Gabrieletto in tribunale: cos’è successo

Jenny Bertoldo
  • Laureata in Filologia moderna
01/01/2023

Una brutta vicenda quella che ha coinvolto l’ex corteggiatrice di Uomini e donne Tara Gabrieletto, sposata fino a qualche tempo con l’ex tronista Cristian Galella. La dama infatti sarebbe stata trascinata in tribunale poiché il suo cane ha azzannato una bambina.

Uomini e donne, Tara Gabrieletto in tribunale: cos’è successo

Tara Gabrieletto, ex corteggiatrice di Uomini e donne, era molto amica di Chiara Camerra, ma un terribile fatto le ha allontanate. Nel 2020 il pitbull di Tara ha aggredito la bimba di Chiara di soli 3 anni come racconta la madre:

Il cane aveva azzannato la faccia della bambina e la stava sbattendo in qua e in là come una bambola di pezza. Se non fossi intervenuta l’avrebbe uccisa. Il cane le aveva strappato mezza faccia, aveva tagli sulla testa e sulla fronte.

Un drammatico racconto svelato al Corriere della sera. La piccola ha avuto bisogno di terapia intensive e molti interventi chirurgici e oculistici.

Tara mi ha dato il suo avvocato. Io in quelle settimane di emergenza Covid ero sempre in terapia intensiva dalla bambina e non avevo la testa per pensare ad altro. E così sono trascorsi i novanta giorni per poter fare querela e una causa penale. In quelle settimane mio padre l’ha pure aiutata a fare un trasloco a Roma, dopodiché lei è praticamente sparita. E ripensando poi a quello che mi diceva dopo l’incidente mi sono accorta che la sua preoccupazione erano stati i social, mi aveva chiesto di non parlare della vicenda per via del cane. Ho così deciso di cambiare avvocato.

Tara Gabrieletto, il cane azzannò una bambina, la denuncia

Uomini e donne, Tara Gabrieletto in tribunale: cos’è successo

Alla fine l’amica di Tara Gabrieletto ha deciso di esporre comunque denuncia, vincendo il caso:

Diciamo che è andata bene. 310 mila è un buon risarcimento, riguarda il danno alla bambina, morale e permanente, compreso quello estetico, riconosciuto al 30%. Ma la causa non è ancora chiusa e ora ci saranno tutte le altre parti da risarcire.

L’ex corteggiatrice non ha commentato i fatti, ma a parlare è il suo legale che afferma:

Che ci sia stato il danno siamo tutti d’accordo, ma nessuno ha raggirato né imposto nulla alla signora, che era maggiorenne e ha preso le sue decisioni in piena autonomia.