Uomini e Donne: il dolore di Matteo per l’amore di Giovanna

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
19/02/2022

Nella puntata di ieri di Uomini e Donne Matteo Ranieri si è commosso a causa delle parole di Giovanna, dama del Trono Over che con la sua dolcezza ha fatto emozionare il tronista ma anche il pubblico.

Uomini-e-Donne-01022022-Political24.it_-2

Ieri è andata in onda l’ultima puntata della settimana di Uomini e Donne e, come sempre, non sono mancate le emozioni. Lo sa bene Matteo Ranieri, che ha finalmente visto tornare in studio la sua Federica.

La ragazza, che se ne era andata per via dei costanti litigi con il tronista, ha deciso di ripresentarsi nel dating show, dando un’altra possibilità al ragazzo.

Matteo, però, si è commosso anche per le parole di Giovanna, che con tanto affetto ha espresso il suo sostegno all’ex di Sophie Codegoni, dispiaciuta di vederlo soffrire così tanto.

Matteo Ranieri in lacrime

Schermata 2022-02-18 alle 17.28.18

Nelle scorse puntate di Uomini e Donne, Federica aveva deciso di non presentarsi in studio. La giovane, infatti, si era molto arrabbiata per i dubbi che Matteo nutriva su di lei e per il fatto che il tronista fosse così attento a Denise da mostrarsi comprensivo con lei anche dopo lo scambio i battute con Armando; e così si è presa una pausa dal programma.

Ieri, però, la ragazza è tornata in studio, facendo molto emozionare Ranieri, che ha messo di aver pensato di abbandonare il trono. 

A far emozionare il ligure, però, è stato anche l’intervento della signora Giovanna, dama del Trono Over che vedendolo soffrire per l’assenza delle sue corteggiatrici ha spesso bellissime parole su di lui.

Dopo un ballo, infatti, la donna è andata a chiedere al ragazzo come stava e, interpellata da Maria, ha spiegato di volere bene al ragazzo come un nipote.

“Io non ho nipoti maschi e lui lo vedo come un nipote. Mi dispiace quando lui soffre“.

ha detto la donna, facendo scoppiare a piangere il sensibile ragazzo che ha subito pensato alla nonna. Matteo, però, è stato sostenuto da un lungo applauso.