Uomini e Donne, Eugenia Rigotti: come ha sconfitto l’anoressia

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
29/07/2021

Come alcuni dei suoi fan avevano intuito Eugenia Rigotti in passato ha sofferto di disturbi alimentari. Dopo un’iniziale paura a parlarne, così, in queste ore l’ex corteggiatrice ha deciso di aprirsi con i suoi followers e di raccontare loro come ha fatto a sconfiggere l’anoressia.

eugenia-2

Il pubblico ha conosciuto Eugenia Rigotti nell’appena conclusa stagione di Uomini e Donne, programma al quale la ragazza ha partecipato e in cui ha conosciuto e corteggiato Massimiliano Mollicone.

Anche se finora la giovane non ne aveva mai pubblicamente parlato erano molti quelli che sospettavano che in passato la ragazza avesse sofferto di disturbi alimentari.

Chiacchierando con i suoi followers, così, la donna ha rivelato la verità sui suoi problemi, per fortuna ormai sconfitti, ma che in passato l’hanno portata a fare i conti con una malattia devastante sia a livello fisico che psicologico: l’anoressia.

Eugenia Rigotti: la lotta contro l’anoressia

Eugenia Rigotti-6

Finalmente Eugenia Rigotti è riuscita ad aprirsi e, infatti, in queste ore ha rivelato ai suoi followers alcuni retroscena del suo passato. Sembra che tutto sia cominciato nel 2013 quando un brutto rapporto con il cibo sfociò poi nella temibile malattia dell’anoressia.

Per aiutare chi come lei ne ha sofferto, la Rigotti ha così deciso di mostrare una serie di scatti in cui si vedono le conseguenze della malattia ma ha anche voluto lanciare, tramite i suoi social, un messaggio, dicendosi orgogliosa di se stessa e di quello che ha fatto e mostrandosi senza paura di fronte all’idea di indossare un bikini.

“Ho rivisto delle foto dell’estate 2019 e mi si è congelato lo stomaco. Ho rivissuto un incubo, il mio incubo, e ho pianto tanto”.

ha scritto la giovane, ricordano il difficile periodo in cui non riusciva a guardarsi allo specchio senza girarsi dall’altra parte. Eugenia sa che la battaglia non è ancora finita qui ma ha cercato di far capire a chi come lei è stato risucchiato nel vortice dei disturbi alimentari che la prima cosa da fare è imparare a volersi bene. 

“Abbiate coraggio sempre e siate più veloci di me che nessuno può amarci al posto nostro, che nessuno può apprezzarci se prima non impariamo a farlo noi“.

ha concluso. Che ne pensate delle sue parole?