Tommaso Zorzi: il suo pensiero su tematiche importanti

Giulia Marinangeli
  • Scrittore e Blogger
26/07/2021

Oggi pomeriggio Tommaso Zorzi ha interagito con i suoi follower attraverso il gioco di “pro o contro”. Il conduttore de Il Punto Z ha risposto a tematiche fondamentali esprimendo la propria opinione spiegando la propria posizione. 

tommasozorzi

Un’occasione per farsi conoscere ancora di più dai propri follower, e per affrontare argomenti molto importanti attraverso i social.

Così Tommaso Zorzi nel corso del pomeriggio si è messo a disposizione delle domande degli utenti Instagram per rispondere al gioco di “pro o contro” su macrotemi che hanno riguardato questioni molto importanti.

In conclusione il vincitore del Grande Fratello Vip 5 ha anche esposto la sua visione sulla politica italiana.

Tommaso Zorzi: pro o contro?

Le domande rivolte a Tommaso Zorzi hanno riguardato una grande quantità di temi, più o meno leggeri, ai quali Tommaso Zorzi ha risposto mostrandosi favorevole o contrario.


Leggi anche: Alba Parietti difende Oppini e attacca Zorzi

Tra le questioni più importanti emerse nel Q&A delle Instagram stories di Tommaso Zorzi ci sono state l’eutanasia, l’aborto, la pena di morte, adozioni per coppie LGBTQ+, il Green Pass, la leva militare obbligatoria, il crocifisso nelle scuole pubbliche e molte altre tematiche di grande rilevanza, soprattutto perché in molti casi riguardano i diritti umani, che sui social non sempre vengono discussi.

La visione politica di Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi: il suo pensiero su tematiche molto importanti

La conclusione di questo momento di approfondimento sul pensiero di Tommaso Zorzi è stata la sua spiegazione riguardo alla visione politica che ha per quanto riguarda l’Italia.

Il vincitore del Grande Fratello Vip 5 ha postato la conversazione con un utente che gli chiedeva quale fosse la sua posizione politica, viste le posizioni espresse nel corso delle domande che gli venivano poste che risultavano contrastanti con un recente intervento social in cui Tommaso Zorzi spiegava di essere potenzialmente di destra in fatti economici:

“Ho detto che per alcuni aspetti, e specifico soprattutto economici, mi trovano d’accordo. Il problema è che la destra italiana come quella di molti paesi, è bigotta e anacronistica.

La destra liberale (come nel caso francese Chirac) strizza l’occhio ai diritti. Poi non che la sinistra in Italia sia sto Maracaibo ma quantomeno mi trovano d’accordo su diritti e alcuni aspetti gestionali della pandemia.”