Tommaso Zorzi: il debutto su Real Time

Anna Vitale
  • Wellness coach
10/01/2022

Tommaso Zorzi è uno dei personaggi più amati del momento. L’influencer meneghino dalla vittoria del Grande Fratello Vip 5 non si è mai fermato, e a breve debutterà anche su Real Time. Ma cosa pensa Tommaso di tutto questo successo?

Tommaso-Zorzi

Tommaso Zorzi sembra essere inarrestabile, dopo la vittoria della quinta edizione del Grande Fratello Vip, l’influencer ha macinato un successo dietro l’altro.

Alla vigilia del debutto di Drage Race Italia su Real Time, Tommaso ha voluto rilasciare una lunga intervista a “Il Fatto Quotidiano” in cui rivela cosa pensa del suo enorme successo, e spiega quali sono i suoi progetti per il futuro.

Ma scopriamo insieme cosa ha raccontato Tommaso Zorzi.

Tommaso Zorzi il progetti per il futuro

tommasozorzi

Tommaso è diventato un vero e proprio idolo dopo la vittoria del Grande Fratello Vip. L’influencer si è ritrovato ad avere numerose proposte, e a dover gestire il suo enorme successo; a tal proposito Zorzi, con la schiettezza che lo contraddistingue ha voluto spiegare di essersi sentito in alcuni casi sopravvalutato:

“In certi momenti leggevo cose assurde, sia in positivo che in negativo, e mi dicevo: ‘Anche meno ‘. Sono un giudice severissimo di me stesso: sono così critico che non mi piace lodarmi nemmeno quando faccio una cosa bene”.

Parlando invece del successo di Drage Race, Tommaso ha spiegato di non sentirsi destabilizzato:

“La destabilizzazione presuppone una stabilità che non ho mai avuto. Ironia a parte, è cambiata la mia vita professionale, non quella privata. È un attimo essere fagocitati o credere che il mondo sia quello dei set e degli show. Io sono molto con i piedi per terra: frequento gli amici del liceo, amo ciò che faccio ma non vedo persone dell’ambiente dello spettacolo, a parte rare eccezioni”.

Parlando poi del suo futuro Zorzi ha rivelato di voler restare a Discovery:

“C’è molto fermento creativo e ricambio generazionale a Discovery e mi piace l’idea di essere ascoltato, spesso dai vertici aziendali, di parlare la loro lingua e di poter proporre cose mie”.

E voi cosa ne pensate, vi piace Tommaso Zorzi?