Tokyo 2020: Paola Egonu porterà il vessillo a cinque cerchi

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione
20/07/2021

Un’emozione grandissima per la giovane pallavolista italiana: Paola Egonu sarà tra gli atleti che porteranno il vessillo a cinque cerchi durante la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e rappresenterà tutte le atlete e gli atleti del mondo. In un post Instagram, le parole piene di gioia per essere stata scelta.

paolaegonu

La pallavolista Paola Egonu è stata investita di un ruolo di estremo prestigio: in occasione della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 è stata scelta insieme ad alcuni altri atleti di altri Paesi, come portabandiera del vessillo a cinque cerchi, simbolo assoluto delle Olimpiadi.

L’atleta azzurra, emozionatissima per l’occasione unica di questo ruolo assegnatole, ha affidato questa mattina ad un post Instagram le sue parole dopo avere ricevuto la notizia.

Paola scelta su indicazione del CONI

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CONI (@conisocial)

La notizia è circolata questa mattina attraverso un comunicato del CONI, Comitato Olimpico Nazionale Italiano: Paola Egonu sarebbe stata scelta, insieme ad altri atleti di altri Paesi, come portabandiera del vessillo a cinque cerchi, rappresentando così tutte le atlete e gli atleti del mondo. Su indicazione del CONI, la giovane pallavolista è stata investita di questo prestigiosissimo ruolo.

Paola Egonu, classe 1998, è un’atleta che racchiude nella propria persona una serie di valori molto importanti, non solo per il mondo dello sport, ma più in generale per la promozione di un messaggio di inclusione all’interno della società.

Paola Egonu: la gioia appena ricevuta la notizia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paola Egonu (@paolaegonu)

In un post Instagram, la pallavolista ventiduenne ha raccontato del momento in cui è stata messa al corrente di essere stata scelta per questo ruolo e di come sia stata pervasa dalla gioia e per l’onore di rappresentare tutte le atlete e tutti gli atleti del mondo:

“Rappresentare tutti gli atleti e le atlete del mondo è una responsabilità e un orgoglio immenso, sono onorata e grata per questa opportunità.

“Cinque anni per cinque cerchi” scrissi in un post a seguito del rinvio delle Olimpiadi a marzo 2020. Chi avrebbe mai potuto anche solo sognare che sarebbe andata così…

A volte però la realtà supera i sogni. Oggi è un giorno di quelli. L’ho già detto?”