Stefano De Martino: il prezioso consiglio che gli diede Maria De Filippi

Jenny Bertoldo
  • Laureata in Filologia moderna
03/01/2023

Il successo di Stefano de Martino nel ruolo di conduttore televisivo è ormai innegabile. Dopo un inizio come ballerino di Amici, oggi Stefano de Martino ha abbandonato Mediaset diventando un fiore all’occhiello di Rai2. Ma un consiglio da parte di Maria De Filippi fu per lui fondamentale.

Stefano De Martino: il prezioso consiglio che gli diede Maria De Filippi

Da qualche tempo Stefano De Martino ha deciso di dire addio a Mediaset, diventando un fiore all’occhiello di Rai2.  Così ha affrontato tre programmi comici, STEP, Bar Stella, Made in Sud, ma come rivelato a TvBlog, avrebbe voglia di novità:

Sono molto affascinato dalle storie. Senza voler ricadere nella banalità del classico format dell’intervista one to one o dei late night show americani, mi piacerebbe trovare un modo per esplorare il genere talk. Sicuramente bisognerebbe trovare la situazione e il contesto a partire dai quali buttare giù il progetto.

Qualche mese fa in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, Stefano De Martino ha svelato che Maria De Filippi è stata una figura cardine nella sua carriera:

Maria De Filippi all’inizio mi disse: “Sii te stesso”: è la cosa più difficile da fare in televisione, si fa fatica soprattutto all’inizio, ma oggi se mi guardo e mi ascolto in tv, mi riconosco.

Poi oggi ha aggiunto:

Aggiungendo oggi: “Sicuramente Maria è la persona che mi ha instradato alla televisione. Il grazie più grande va sempre alla persona che ti ha guidato la prima volta perché dopo partivo da una base che comunque mi ha creato lei.

Maria De Filippi e quel consiglio che aiutò Stefano de Martino

Stefano De Martino: il prezioso consiglio che gli diede Maria De Filippi

L’esperienza a L’Isola dei Famosi in qualità di inviato fu molto dura per Stefano de Martino:

L’esperienza come inviato dell’Isola dei Famosi è stata molto faticosa perché non ero capace a fare quella cosa lì. Ho capito però grazie a quell’esperienza quali fossero i miei limiti e soprattutto che cosa sarei potuto diventare.

Il giovane conduttore sembra avere le idee molto chiare:

L’unico modo per non fare rimpiangere una conduzione di successo è di trovare il proprio modo, non cadendo nello scimmiottamento dello stile di conduzione che ti ha preceduto. Io e Amadeus abbiamo uno scarto generazionale e di carriera, la mia è appena iniziata, la sua è in una fase di glorificazione. Mi sentivo molto piccolo messo lì all’inizio e non volevo emulare quella sicurezza che lui ha. Così ho capito che in quel caso per me mettermi in gioco, rispettando la mia personalità, quantomeno mi avrebbe aiutato a trovare una chiave per affrontare la conduzione.