Stefano De Martino a Le Iene emoziona tutti: il monologo su…

Anna Vitale
  • Wellness coach
26/05/2022

Stefano De Martino è stato ospite dell’ultima puntata de Le Iene, dove ha sorpreso tutti con un importante monologo. Il conduttore, ha esaltato l’importanza della normalità e di quanto oggi invece si tenda ad esaltare lo straordinario…Ma scopriamo nel dettaglio cosa ha detto il conduttore…

Stefano De Martino a Le Iene emoziona tutti: il monologo su…

L’affascinante Stefano De Martino ieri sera è stato ospite dell’ultima puntata de Le Iene. Il conduttore per la prima volta è salito su un palco insieme alla bella Belen Rodriguez dopo il loro ritorno di fiamma.

Tra i due c’è stata molta professionalità e dopo che l’argentina lo ha presentato al pubblico, De Martino si è lasciato andare ad un lungo monologo che ha emozionato tutti.

L’ex ballerino di Amici, ha parlato del continuo utilizzo che si fa del superlativo e di quanto l’essere “normali” sia un concetto del tutto trascurato. Ma scopriamo più nel dettaglio cosa ha detto De Martino…

Stefano De Martino: il monologo sulla normalità

Stefano De Martino a Le Iene emoziona tutti: il monologo su…

Stefano De Martino ha deciso di esaltare l’importanza della normalità nel suo monologo:

Oggi, chi si esprime in pubblico è necessariamente chiamato a fare qualcosa di speciale, unico, irripetibile. Ma in fondo, perché? Viviamo nella “Fiera del Superlativo”.

Il conduttore ha voluto spiegare che qualsiasi cosa al giorno d’oggi per piacere deve essere straordinaria, e questo molto spesso può creare dei modelli irraggiungibili e far nascere non pochi problemi:

In questi reiterati eccessi in larga scala, si creano modelli di bellezza, fama e ricchezza non raggiungibili. E questo può portare ad ansia e frustrazione per quelli che ambirebbero ai traguardi proposti dai media e dai social a cui non potranno mai arrivare.

Stefano ha quindi ricordato a tutti l’importanza dell‘ordinarietà e delle piccole cose:

L’ordinarietà è importante! Senza di essa, senza un termine di paragone, lo straordinario non potrebbe esistere. Essere normali è bello […] E comunque, non crediate che sia così facile: lo diceva anche Lucio Dalla: l’impresa eccezionale, dammi retta, è essere normale. Ognuno a modo suo.

E voi cosa ne pensate del monologo di Stefano?