Silvio Berlusconi ricoverato: cosa succede?

Giulia Marinangeli
  • Esperta in TV e Spettacolo
27/08/2021

Silvio Berlusconi sarebbe ricoverato da ieri al San Raffaele di Milano. Il leader di Forza Italia era stato contagiato dal covid lo scorso anno, e in più momenti è stato ricoverato per accertamenti legati agli strascichi dei sintomi provocati dal virus.

silvioberlusconi2

A quanto si apprende, Silvio Berlusconi sarebbe stato ricoverato all’Ospedale San Raffaele di Milano da ieri.

Il leader di Forza Italia aveva contratto il covid nel 2020 e in due precedenti a quella attuale, era già stato ricoverato, sempre al San Raffaele, per controlli legati agli strascichi dovuti al virus.

Silvio Berlusconi: il terzo ricovero in quattro mesi

13:30 – Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffele

In questo anno, Silvio Berlusconi è stato ricoverato altre due volte, sempre all’Ospedale San Raffaele di Milano e sempre per controlli post covid. Il primo ricovero c’è stato ad aprile, dal 6 fino al 1 maggio.

Il secondo ricovero si è verificato poco dopo, a metà maggio: le ragioni sono sempre gli strascichi risalenti al virus contratto nel 2020.

Da ieri pomeriggio, il leader di Forza Italia è stato ancora una volta ricoverato per il medesimo motivo dei precedenti: sarebbe quindi la terza volta che l’ex Presidente del Consiglio è in ospedale nel giro di quattro mesi.

Silvio Berlusconi: accertamenti di routine

13:30 – Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffele

Secondo alcune fonti parlamentari di Forza Italia, l’attuale ricovero di Silvio Berlusconi sarebbero degli accertamenti di routine sempre legati al covid contratto lo scorso anno, e lo staff del Cavaliere spiega che è stato necessario il ritorno al San Raffaele per “una valutazione critica approfondita”.

Silvio Berlusconi aveva contratto il covid all’inizio del settembre del 2020, ed anche in quell’occasione era stato portato in ospedale perché considerato paziente a rischio, date le patologie pregresse.

Tuttavia la situazione è stata sempre considerata non in pericolo e il leader di Forza Italia non era mai stato intubato, avendo sempre potuto respirare spontaneamente, motivo per cui non era stato accolto in terapia intensiva ma in un’area di normale ricovero.