Selvaggia Lucarelli si scaglia contro Alessandra Mussolini

Vito Girelli
  • Dott. in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
18/04/2021

Selvaggia Lucarelli è nota per essere una giornalista molto sincera e diretta, spesso querelata per il suo modo molto brusco e diretto di rivelare le cose. Questa volta ha attaccato un personaggio molto noto in Italia: Alessandra Mussolini. Il motivo di questo alterco web sarebbe l’appoggio al ddl Zan da parte della Mussolini. Scopriamo insieme che cosa ne pensa Selvaggia.

Selvaggia-Lucarelli-Grande-Fratello

Selvaggia Lucarelli è una giornalista che spesso viene attaccata e querelata da colleghi e personaggi dello spettacolo; il suo modo diretto e spesso anche molto brusco di approcciarsi agli argomenti l’ha resa una “spina nel fianco” di molti Vip.

Peccato che questa sia la sua firma, il marchio di fabbrica della verità made in Selvaggia e che, a distanza di anni, l’hanno resa anche molto apprezzata e seguita.

In queste ore sta facendo discutere il suo attacco ad Alessandra Mussolini che, seguendo il flusso di questi giorni, avrebbe appoggiato la legge Zan per l’introduzione del reato di omotransfobia.


Leggi anche: Ballando Con Le Stelle: Alessandra Mussolini lascia il programma?

Selvaggia contro Alessandra Mussolini

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Selvaggia Lucarelli (@selvaggialucarelli)

Selvaggia Lucarelli ha espresso il suo dissenso su questo improvviso cambiamento di opinioni di Alessandra Mussolini che, nel 2006 a Porta a Porta, sbottò contro Vladimir Luxuria dicendo:

“Meglio fascisti che gay. Si veste da donna e pensa di poter dire quello che vuole”

Un duro attacco che l’intera comunità LGBTQ+ non ha mai dimenticato, così come Selvaggia che ha redarguito duramente l’ex politica:

“Facile strizzare l’occhio al mondo lgbt quando si lascia la politica (perché nessuno ti vota più) e si decide di entrare nel mondo dello spettacolo. Poteva raccontarci della sua conversione e fare qualcosa di concreto quando poteva INCIDERE in politica, la Mussolini, non solo ora che balla e canta in tv. Perché il sostegno del mondo lgbt fa comodo, quando si fa spettacolo, meno quando vuoi prendere voti a destra”.

Un forte attacco che per adesso non ha ancora ricevuto alcuna risposta da parte della Mussolini.