Selvaggia Lucarelli: botta e risposta con il sindaco di Noto

17/08/2021

Anche Selvaggia Lucarelli ha scelto l’Italia per le sue vacanze e, più precisamente, Noto, in provincia di Siracusa. Come raccontato nelle sue stories, però, la donna ha passato una vacanza da incubo e lo ha raccontato tramite i suoi social, dando vita ad un botta e risposta con il sindaco della città.

lucarelli6_fg

Come sempre molto attiva sui suoi social Selvaggia Lucarelli in queste ore ha abbandonato per un attimo la politica e ha deciso di raccontare ai suoi followers la sua esperienza a Noto, dove lei e la famiglia hanno deciso di passare le vacanze.

Tramite il suo account, così, la donna ha denunciato la mancanza di energia elettrica e il fatto che questa la sera vada in tilt impedendo agli abitanti di ricaricare i telefoni e costringendoli a vivere al buio e senza condizionatore.

La donna ha anche parlato della mancanza di acqua e del pessimo servizio di ritiro della spazzatura, testimoniato da una serie di foto. La donna, così, ha scatenato un vero e proprio botta e risposta con il sindaco della città. Ecco il loro scontro.


Leggi anche: Selvaggia Lucarelli aggredita: “Sono scioccata”

Selvaggia Lucarelli furiosa

Schermata 2021-08-17 alle 10.10.05

“Io devo stare in macchina a ricaricare un cellulare con il cane distrutto, è veramente vergognoso“.

ha fatto sapere Selvaggia Lucarelli sui suoi social, in queste ore, sottolineando che quello a Noto è il viaggio che ricorderà con più dispiacere nella vita.

“Ho apprezzate la sfolgorante bellezza di tanti luoghi, ma non posso fare finta che non esista il resto. Sono completamente abbandonata al locatore del posto che ho affittato a prezzi esorbitanti, in una situazione folle“.

ha spiegato, raccontando di tutte le difficoltà a cui lei e la sua famiglia devono fare fronte.

Buio pesto, zero acqua, caldo atomico. Il proprietario e l’agenzia non hanno fatto niente, neppure mettere una luce a batteria sulla porta, oltre a invitarmi a pagare e andarmene il 13 agosto ma non so dove visto che non c’è un buco da nessuna parte. Ho viaggiato in tutto il mondo, ho dormito in bettole 5 stelle mai vissuto una situazione più surreale di questa. Affittate ville apparentemente bellissime, chiedete cifre astronomiche e poi nascondete magagne, zero servizi, maleducazione, menefreghismo. Non è questa la Sicilia che volevo raccontare. La misura è colma”.

si è sfiorata la donna che, subito, ha scatenato la replica piccata del sindaco di Noto che, pur dicendosi felice di ospitare in Sicilia la giornalista, ha cercato di difendersi e di difendere la sua città. Basterà a farsi perdonare?