Selvaggia Lucarelli aggredita: “Sono scioccata”

Luca Uccello
  • Esperta in TV e Spettacolo
22/11/2021

Un momento di ordinaria follia alla manifestazione no green pass di Roma al Circo Massimo. E a farne le spese è stata Selvaggia Lucarelli che è stata aggredita da un manifestante con una testata, poi anche dall’ex hostess Alitalia e gieffina, Daniela Martani. La giornalista apostrofata anche con frasi sessiste è ancora scioccata dal clima e le minacce che ha dovuto subire…

selvaggia lucarelli

È successo di tutto. E niente di bello, da ricordare. Anzi. Selvaggia Lucarelli è stata aggredita, minacciata, insultata e solo perché ha cercato di svolgere il proprio lavoro da giornalista. Assurdo.

“Fisicamente sto bene, ma sono scioccata per quello a cui ho assistito. Ho avuto paura, mi hanno accerchiata, mi seguivano”

Il racconto della giornalista, che ha pubblicato il video dell’accaduto sul sito del Domani, è incredibile:

“Mi hanno dato una testata, ma non è stato l’unico episodio di violenza: mi hanno spinta, tirato manate sul telefono, apostrofato con frasi sessiste”

Tra gli aggressori anche Daniela Martani. L’ex hostess Alitalia no vax oltre che ex concorrente del Grande Fratello Vip “mi ha tirato una botta con una pigna”.

Selvaggia Lucarelli insultata anche dalle donne

testata selvaggia lucarelli

Selvaggia Lucarelli ha denunciato di essere stata aggredita sabato pomeriggio durante la manifestazione no vax al Circo Massimo, a Roma. Per non farsi riconoscere la giurata di Ballando con le stelle ha indossato un cappello e occhiali scuri ma non è bastato per non essere aggredita, ricevere una testata, oltre a spintoni e insulti sessisti

“Avevo con me il telefonino e chiedevo come mai è qui? Perché sta manifestando?’: “È bastato il fatto di indossare la mascherina per essere catalogata come un nemico. Mi dicevano ‘levati quella carta igienica dalla faccia. Fatti curare. Ma non ti vergogni?’”

La cosa forse che le ha fatto più male però sono stati gli insulti sessisti, l’aggressività del donne:

“Zocc…, compli- menti per le bocce, ritardata, guarda come vai in giro, sei così brutta che ti metti la mascherina…”