Sanremo Giovani: tutte le novità di quest’anno

16/09/2021

L’edizione 2021 di Sanremo Giovani presenterà diversi cambiamenti. Come sarà stravolto il concorso? Scopriamo insieme il nuovo regolamento, la data d’inizio, come avverranno le selezioni e molto altro!

Amadeus2

Manca ancora diverso tempo ma alcune indiscrezioni sono già in grado di dirci che mercoledì 15 dicembre 2021, in diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo, su Rai 1 andrà in onda la finale di Sanremo Giovani. Lo spettacolo sarà trasmesso sempre in prima serata e, quindi, partirà poco dopo le 21.00.

Quest’anno, però, le cose saranno un po’ diverse: vista l’abolizione della categoria “Nuove Proposte”, infatti, i due vincitori di Sanremo Giovanni faranno automaticamente parte dei “Big”. Ma non è finita qui… Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Sanremo Giovani: come cambia?

Sanremo_Giovani_2019

Ovviamente è ancora presto per conoscere i concorrenti di Sanremo Giovani ma se anche voi volete provare il brivido di salire sul palco dell’Ariston potete iscrivervi! Come? Basterà aver compiuto 16 anni alla data dell’1 gennaio 2022 ed essere minori di 30 anni sempre facendo riferimento alla stessa data.


Leggi anche: Sanremo 2022, la lista ufficiale dei 22 big in gara

Dopo le prime selezioni verranno scelti 30 concorrenti che accederanno alle audizioni dal vivo e, come spiegato dal sito della Rai, dovranno presentare due brani inediti: uno per Sanremo Giovani e uno (in caso di vittoria) a febbraio nella prossima edizione del Festival.

In 12 arriveranno al Teatro del Casinò di Sanremo per finale ma prima dovranno superare vari step: il direttore artistico dovrà ascoltare tutte le canzoni e poi la Commissione Musicale giudicherà le esibizioni osservandole dal vivo. Il numero dei selezionati scenderà così ad 8.

Gli altri quattro artisti che parteciperanno alla finalissima di dicembre saranno scelti, invece, tra i vincitori del contest Area Sanremo, il concorso del Comune ligure gestito dalla Fondazione orchestra sinfonica.

Anche quest’anno sarà Amadeus a condurre l’evento musicale e, anche stavolta, il presentatore non potrebbe esserne più entusiasta.

“Sarà anche quest’anno una bella sfida e anche un privilegio scoprire e scovare degli artisti emergenti da lanciare e valorizzare nella diretta su Rai1 di dicembre. La musica italiana vive un momento di grande vitalità e come sempre la Rai è dalla parte degli artisti e dei giovani”.

ha commentato l’uomo. Noi non vediamo l’ora… E voi?