San Valentino single: come sedurre l’uomo

Camilla Principi
  • Esperta in: Oroscopo, Tv e Gossip
14/02/2022

San Valentino, si sa, è la festa dell’amore. Sicuramente per chi è innamorato e gode di una relazione sana e stabile, il 14 febbraio è solo un’occasione in più per celebrare il sentimento che respira quotidianamente. Tuttavia, questo giorno così popolare in tutto il mondo non è così idilliaco per chi è single o, peggio ancora, per chi si sente innamorato ma non vede corrisposto il proprio amore.

oroscopo_primoamore

Molto probabilmente, più o meno tutti abbiamo provato quella terribile sensazione di vuoto, tipica di chi desidera ardentemente conquistare il cuore di qualcuno che invece pare essere completamente disinteressato o magari addirittura infastidito dalle nostre attenzioni. È facile quindi cadere in uno stato di malessere e provare dolore per quello che si considera un fallimento o un rifiuto. Sono stati scritti fiumi di parole sulle innumerevoli strategie, tecniche e tattiche da adottare per conquistare chi ci volta le spalle. Alcune possono sicuramente essere efficaci, altre un po’ meno.

Ma ciò che è indubbiamente vero è che, prima di gettare la spugna, occorre “provarle tutte” e agire, perché il vero fallimento appartiene solo a chi non agisce e resta fermo, immobile. Quindi, prima di arrivare a pensare che non ci sia più nulla da fare, può tornare utile porsi una semplicissima domanda: perché mai qualcuno dovrebbe voler stare proprio con voi?

7 metodi per conquistarlo:

2048386_w2127h1196c1cx1064cy705cxt0cyt0cxb2127cyb1409

1- Siate sempre voi stessi: perché qualcuno dovrebbe scegliere proprio voi? Perché non esiste nessun altro come voi! Ma troppo spesso il punto è che molte persone non si conoscono, non sanno di che stoffa sono fatte, non sanno cosa vogliono davvero né cosa hanno da offrire. Pertanto cercano di conformarsi agli altri, alla massa, ricoprendo ruoli che sono distanti anni luce dalla loro vera natura. Chi invece gode di un’alta autostima, e soprattutto di una profonda autoconsapevolezza (la consapevolezza, la conoscenza di se stessi) conosce la propria natura e sa bene cosa vuole e come ottenerlo. Conoscere le proprie qualità, i propri talenti, le proprie passioni ma anche i propri limiti o difetti permette di raggiungere i propri obiettivi e di accettare eventuali sconfitte senza mai svendersi o demoralizzarsi.

2- Siate misteriosi: non raccontate sempre tutto. Non siate un libro aperto, non sempre, non subito. Conservate un minimo di mistero, sparite per un po’, ma soprattutto fate in modo che sia chi inseguite a inseguire voi. Come? Offrendo ciò che piace a tutti: il divertimento.

3- Quindi, siate divertenti! Infatti, perché se portate un bambino a un parco giochi non vuole più tornare a casa? Perché si diverte! Bene, anche agli adulti piace il divertimento, perché piace a tutti. Fate in modo che la vostra presenza sia motivo di gioia, di piacere. Questo non significa diventare un pagliaccio o un saltimbanco. Significa saper sorridere e far sorridere, delle piccole cose, di se stessi, della vita. Niente ci è più insostenibile dell’assenza di qualcuno che ci fa sorridere!

4- Siate interessanti: ma cos’è che rende una persona interessante? Ogni individuo è dotato di una serie infinita di peculiarità specifiche, personali e particolari: fate emergere le vostre ma senza fingere. Spesso chi indossa una maschera per “coprire” ciò che realmente è, lo fa per paura di non essere all’altezza, di non essere abbastanza, di non essere accettato, ma finisce per ottenere proprio ciò da cui sta fuggendo: il rifiuto.

5- Siate rilassati: non fate il passo più lungo della gamba. Mettete la fretta e l’invadenza da parte, non piacciono a nessuno. Come a nessuno piace sentire lamentele o piagnistei. Godetevi la sua presenza quando c’è, e coltivate pensieri positivi quando non c’è. Se siete destinati a stare insieme, accadrà. Ma ricordatevi che la vita non ci manda le persone che vogliamo ma quelle di cui abbiamo bisogno per crescere, evolvere e maturare. Abbiate quindi sempre fiducia nella vita: Lei sa cosa e chi è più giusto per voi.

6- Mai fermarsi davanti a un rifiuto: quante volte, infatti, voi stessi avete cambiato idea o parere su qualcosa o su qualcuno? Magari ciò che non vi attraeva all’inizio è oggi un qualcosa di cui non riuscite più a fare a meno. Allo stesso modo, ciò che siete e ciò che avete da offrire potrà essere stato snobbato o rifiutato una volta ma non è detto che debba per forza essere sempre così. Questo non significa che dobbiate iniziare a fare stalking, o a perseguitare l’altro fino a svilirlo – assolutamente no! Provate semplicemente a fare qualcosa che non avete ancora fatto: magari otterrete risultati diversi!

7- (Non) fate all’altro ciò che (non) vorreste fosse fatto a voi: provate a immedesimarvi nei panni dell’altro. Immaginate di avere qualcuno che sia interessato a voi, vi fa la corte e sente qualcosa di speciale per voi. Come vorreste che si comportasse? Ricordatevi che voi non siete l’altro ma ci sono sicuramente cose che vi accomunano e che potreste condividere. Iniziate da lì, poi il resto verrà da sé!

Nessuno di noi è dotato di una bacchetta magica capace di esaudire ogni singolo desiderio. Ciò che è certo è che possiamo provarci. Ma non abbiamo alcun potere sugli altri. L’amore non è qualcosa che si pianifica a tavolino. Non esiste niente che possa funzionare se dall’altra parte non c’è alcun interesse. Tuttavia bisogna saper accettare il fatto che se il nostro amore non è corrisposto è solo e soltanto perché ce n’è un altro, in un’altra dimensione spazio -temporale che aspetta solo che noi dimentichiamo e ci stacchiamo dal passato per poter arrivare nella nostra vita e abbracciarci.

Se siete innamorati e felicemente corrisposti, vi auguro un buon San Valentino. In caso contrario, iniziate a innamorarvi di voi stessi. Forse il trucco è tutto lì.