Salmo: aperta un’inchiesta sul concerto in Sardegna

Arianna Preciballe
  • Esperta in TV e Spettacolo
15/08/2021

Dopo il concerto di Salmo in Sardegna e le varie polemiche sollevate anche da alcuni suoi colleghi come Fedez e Alessandra Amoroso sul rapper è stata aperta un’inchiesta. Come andranno le cose per il cantante?

MIG202113_Q1330219

Venerdì 13 agosto Salmo ha tenuto un concerto gratis ad Olbia, per regalare a tutti la possibilità di assistere alle sue esibizioni. Sono state migliaia le persone che hanno preso parte all’evento e, purtroppo, quasi tutte erano senza mascherina, in barba alle norme anti-Covid 19.

L’evento era nato come una raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dagli incendi che nelle scorse settimane hanno distrutto diverse zone della Sardegna centrale ma visti gli assembramenti creati la Procura di Tempio Pausania ha aperto un’inchiesta sul concerto.

Salmo, insomma, potrebbe davvero finire nei guai.

Salmo: il concerto di Olbia finisce in tribunale

Bologna, Salmo in concerto
Dopo l’evento Live che Salmo ha tenuto ad Olbia sono stati moltissimi quelli che si sono lamentati e indignati di fronte al mancato rispetto delle regole anti-Covid e tra questi ci sono stati anche Fedez e Alessandra Amoroso, che hanno attaccato sui social il collega.

“Ieri non c’è stata nessuna raccolta fondi, ho messo i soldi di tasca mia per aiutare la Sardegna. Ad agosto il centro di Olbia è sempre affollato esattamente come le spiagge gli assembramenti per la finale degli Europei andavano bene, il mio concerto gratuito no. Ora avete una persona con cui prendervela. Non definitevi artisti se poi non avete le palle di infrangere le regole”

aveva risposto l’uomo, tentando di difendersi.

“L’unico settore dimenticato in Italia è quello dello spettacolo. Ci hanno detto di fare i live con poche persone, distanziate e sedute, ma noi non ci vogliamo stare seduti, noi vogliamo alzarci, saltare e fare sentire la nostra cazzo di voce: la musica, la cultura e l’arte sono importanti tanto quanto lo sport”

aveva continuato, rispondendo a Fedez. Ora, però, bisogna capire cosa deciderà di fare il Tribunale. Condannerà il gesto dell’uomo o spegnerà la polemica?