Protezione dal sole: il rapporto degli italiani

Anna Vitale
  • Wellness coach
28/02/2021

Un recente studio svolto da Eurisko ha mostrato il rapporto che gli italiani hanno con il sole. A quanto pare con il passare degli anni è aumentato il numero d’italiani che si espone al sole con consapevolezza e prendendo le giuste precauzioni. 

portrait-beautiful-young-asian-woman-sitting-hammock-around-sea-beach-ocean-relax

Avène ha presentato i dati di una nuova ricerca Eurisko sui comportamenti degli italiani al sole. I dati arrivano dieci anni dopo la prima ricerca commissionata dalla casa cosmetica francese e rivelano un cambiamento attitudinale nei confronti della fotoprotezione.

Ma scopriamo nello specifico cosa pensano gli italiani del sole.

Il pensiero degli italiani

happy-family-enjoy

Ecco cosa pensano gli italiani:

  • Stare al sole è piacevole e fa bene alla salute, purché sia fatto adottando le adeguate strategie preventive.
  • Rispetto al passato, esiste una maggiore consapevolezza dei rischi associati all’esposizione solare e si fa un maggiore uso di fattori protettivi (61% del 2011 vs. 53% del 2001).
  • Ormai è diffusa la nozione che la protezione solare non impedisce l’abbronzatura.
  • Rimane fortemente limitata la conoscenza del rischio associato all’esposizione in situazioni di “sole involontario”, ossia mentre si fanno altre cose. In tale caso infatti c’è un minore ricorso ai solari (31%) rispetto a quello abituale (61%);
  • L’utilizzo del fattore protettivo in città è assai inferiore rispetto a quello nei luoghi di villeggiatura.
  • Sebbene a livello teorico si registri una buona consapevolezza della pericolosità del sole primaverile, solo una minoranza ricorre ai solari;
  • le madri si dimostrano attente alla protezione della pelle dei loro figli e fanno ricorso a fattori più elevati, con una frequenza di utilizzo più ravvicinata. Inoltre, chiedono consiglio agli specialisti, il pediatra, il farmacista e il dermatologo.

Per festeggiare il 10° compleanno di Benvenuto Sole, progetto di educazione e sensibilizzazione a una corretta fotoprotezione, Eau Thermale Avène ha deciso di divulgare informazioni e consigli non solo in farmacia, o attraverso le pagine del sito, ma anche direttamente nei luoghi di villeggiatura.

Nel mese di giugno le sarà infatti presente nei parchi educativi e acquatici frequentati da famiglie con corner educativi e laboratori creativi. Tre le località scelte: Aquafan di Riccione, Oltremare di Rimini e lo Zoosafari di Fasano.