Massimo Ferrero flirt con Roberta Capua?

Ludovico Merlo
  • Scrittore e Blogger
29/07/2021

A Estate in Diretta protagonista il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero si lascia andare in apprezzamenti verso la conduttrice Roberta Capua che imbarazzata ricorda al numero uno blucerchiato che suo marito li sta guardando…

FERRERO CAPUA

Attimi di imbarazzo a Estate in Diretta con la conduttrice Roberta Capua che diventa rossa in faccia, si mette le mani nei capelli e ricorda a Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria di essere felicemente sposata.

Ma cosa è successo? Nel pomeriggio di Rai 1 tra gli ospiti in studio anche il numero uno blucerchiato che ha raccontato ancora una volta la sua vita spericolata da attore, produttore e ora imprenditore nel mondo del calcio. Un uomo che ha sempre amato anche le belle donne come Roberta Capua:

“Non te sto a batte i pezzi poi magari ce caschi ma non qui, fuori”.


Leggi anche: Roberta Capua: i suoi segreti di bellezza

Pronta la risposta della conduttrice che prima sorride, poi dopo aver confermato che Ferrero ci sta provando un pochino cerca di fermarlo mettendogli davanti il fatto che è una donna sposata Immediata la replica: “Ci sta guardando mio marito”. Ma Ferrero non si ferma proprio: “Complimenti a lui…”.

La vita spericolata di Massimo Ferrero

FERRERO

 

A Estate in Diretta non ci sono solo momenti di imbarazzo. Massimo Ferrero ha raccontato le sue origini, da dove arriva e come è riuscito ad arrivare a comandare un’azienda come la Sampdoria.

“La mia è una bella vita, almeno non ci si annoia. Io ho preso tutto da mia madre, era un ‘carabiniere’. Aveva dei banchi di frutta a piazza Vittorio, portava avanti tutta la baracca. Il sor Vittorio, mio padre, era un paracul***. Lavorava all’Atac, viveva nel suo mondo, era un intellettuale”

E ancora il presidente della Samp ne ha approfittato per raccontare la sua ultima esperienza con Carlo Verdone, “siamo andati a braccio”, tornando poi indietro con la macchina del tempo fino agli esordi nel mondo dello spettacolo e dell’incontro con Gianni Morandi mentre girava un film a Campo dei Fiori.

Poi c’è il calcio, un’esperienza che lui stesso definisce bella: “ma molto difficile”. Perché?

“Facendo il cinema ero ricco e padrone del mio tempo, adesso il padrone del mio tempo è la Sampdoria. Faccio un appello al governo, con il green pass fate tornare i tifosi negli stadi…”