Lol, è già polemica: una copia del format tedesco?

13/04/2021

Lol – Chi ride è fuori, è il titolo più visto su tutte le piattaforme di streaming; nel giro di pochissimi giorni è diventato letteralmente virale, così come molti degli sketch che il pubblico ha avuto modo di apprezzare nel mentre. Una polemica sta impazzando sul web e vedrebbe molti di questi sketch identici alla versione tedesca del game show. A sedare la polemica interviene Lillo, uno dei più amati della prima stagione.

lol-chi-ride-è-fuori-fa-ridere-1280×720

Lol- Chi ride è fuori, è uno degli hashtag più usati su Twitter, così come molte delle battute dei comici che ne hanno fatto parte; tra quelli che hanno dominato la scena ci sono sicuramente Elio e Lillo, volti noti della comicità italiana.

È stato proprio Lillo, sul Corriere della Sera, ad intervenire su una polemica che sta impazzando sul web; questa polemica nasce dalla teoria secondo la quale i personaggi di Lol della versione tedesca sarebbero uguali a quelli italiani e viceversa.

Lillo ha spiegato che nessuna delle due versioni è copiata, semplicemente si tratta di una “citazione” molto più alta.

Lillo difende il programma dalle accuse di plagio


Leggi anche: Lol 2: al via le registrazioni della sigla

Posamen

A parlare è direttamente Lillo, sul Corriere della Sera, soprattutto sul numero del mago che è il più criticato:

“Quel numero non è mio e nemmeno del concorrente tedesco, ma del mago Lioz, come dichiaro anche all’inizio dello sketch, mostrando anche un finto biglietto che mi avrebbe consegnato lui, in quanto suo adepto. Insomma, ho subito dichiarato l’autore. Ad ogni modo, il concetto di Lol è far ridere gli altri, non necessariamente con cose del proprio repertorio”.

Sulla paternità del suo supereroe Posaman e la frase “So Lillo“, il comico ci tiene a precisare che è tutta farina del suo sacco:

“Se devi far ridere gli altri usi anche cose che fanno tanto ridere te per primo. Sempre dichiarando la fonte. Anche le barzellette non le ho inventate io. Ma mi facevano ridere. Posaman o la frase “so Lillo” è chiaro che vengono da me”.

Nessun plagio, se non alte citazioni che provengono da un repertorio comico molto più datato del programma, anche del gemello tedesco. Alla fine della storia questo programma ha fatto ridere milioni di italiani e, non c’è caso più giusto per dirlo di questo a chi cerca la polemica in un programma così ilare: “Fatevi una risata!