Le parole di Tommaso Zorzi su Drag Race Italia

Giulia Marinangeli
  • Esperta in TV e Spettacolo
05/10/2021

Sono in corso le registrazioni della primissima edizione di Drag Race Italia, il primo show in italia dedicato all’erte drag che a novembre sbarcherà su Discovery Plus. Sempre più vicini al debutto, i social del programma pubblicano i primi commenti a caldo di Tommaso Zorzi, uno dei tre giudici e conduttori del formato creato da RuPaul.

dragrace

Era da diverso tempo che si attendeva l’arrivo in Italia di Drag Race, show dedicato all’arte drag nato dal genio di RuPaul.

Durante la scorsa estate, il grande momento è stato annunciato: la prima edizione di Drag Race Italia sarebbe arrivata a novembre su Discovery Plus.

A fare da giudici e da conduttori, Priscilla, Chiara Francini e Tommaso Zorzi, i cui primi commenti sul nuovo show sono stati postati oggi nei profili social dell’imminente programma.

Drag Race Italia: le prime anticipazioni

I dettagli sulla primissima edizione italiana di Drag Race non sono ancora moltissimi: il primo promo dello show è stato rilasciato lo scorso 24 settembre, ma non svela nessun particolare inedito.

Tutto quello che si sa è che nelle vesti di giudici e conduttori ci saranno l’attrice Chiara Francini, la star internazionale del mondo drag italiano Priscilla/Mariano Gallo e il vincitore del Grande Fratello Vip 5 Tommaso Zorzi.

Le registrazioni dello show sono iniziate a settembre e il debutto televisivo sarà a novembre, con una data ufficiale ancora non annunciata, su Discovery Plus.

Le parole dei giudici

Nel frattempo nel profilo Instagram dello show, sono stati rilasciati i primi commenti di due dei giudici a cui è stata affidata la conduzione dello show. Le prime dichiarazioni sono state quelle di Priscilla, postate sui social il 28 settembre:

Drag Race non è semplicemente un programma televisivo. Drag Race è un fenomeno sociale, è uno spettacolo straordinario in cui c’è tanto divertimento, sana competizione, ma anche riflessione, perché fatto da persone vere che portano sul palco il loro personaggio ma portano anche la loro esperienze di vita.

Quindi è un programma fatto da Drag Queen ma non soltanto per Drag Queen. È un programma fatto da Drag Queen per tutte e tutti. È un programma che fa riflettere, che fa divertire e che lancia soprattutto un forte messaggio di libertà.

Ognuno deve essere libero di esprimere se stesso, la propria forma d’arte, come meglio crede.”

Oggi il secondo giudice a parlare dello show nei social di Drag Race Italia è stato Tommaso Zorzi:

Drag Race porta una cosa che in Italia non si vedeva dai tempi di Carramba in televisione, ovvero una novità, una cosa mai fatta prima e un modo di fare show molto vicino a quello americano, che sicuramente manca.

Io non credo che Drag Race sia un programma alternativo perché non offre nulla di alternativo, rappresenta una parte di un mondo che esiste, che c’è e che è sempre più presente e che ha voglia di farsi sentire.

Per me un programma alternativo è un programma di gente che ritaglia oggetti decorrete, che dici è una roba che solo in tre sanno fare: non è niente di tutto questo, anzi, rappresenta un mondo che ha voglia di essere rappresentato nella maniera giusta.”