Le Iene: Joe Bastianich lascia tutti senza parole…

Joe Bastianich è appena entrato a far parte del cast delle Iene. Ma sembra proprio che l’imprenditore sia pronto a vivere pienamente la sua esperienza come inviato…

Le Iene: Joe Bastianich lascia tutti senza parole…

Quest’anno il seguito programma in onda su Italia 1  vede anche la presenza di Joe Bastianich, nei panni di inviato.

Uno degli ultimi viaggi di cui il conosciuto imprenditore è stato protagonista è quello verso il Perù, nella giungla amazzonica. Tra tutte le belle esperienze e le novità da vedere, Bastianich ha anche provato una sostanza allucinogena…lasciando tutti senza parole.

Joe in Perù: “Un’esperienza potentissima”

Le Iene: Joe Bastianich lascia tutti senza parole…

Tra chi critica e si preoccupa per il noto esperto di ristorazione e chi invece stima la sua curiosità, Joe Bastianich avrà sicuramente un ricordo indelebile del Perù.

L’inviato de Le Iene ha infatti raccontato senza filtri cosa voglia dire bere il decotto medicinale dagli effetti allucinogeni che ha provato. Ma qual è la sostanza responsabile di tali effetti?

Si parla dell’ayahuasca, sostanza tanto chiacchierata sulla quale però c’è ancora molta “ignoranza”. Ci ha pensato Joe a fare un po’ di chiarezza, puntualizzando innanzitutto che la sostanza non dovrebbe essere considerata una droga, bensì una potentissima medicina:

Non è un’esperienza per tutti. L’ayahuasca intanto non è una droga, ma una medicina molto potente che ti dà accesso a parti del cervello normalmente bloccate. Da quando l’ho provata, in Perù, dopo due mesi di percorso di purificazione, sono cambiato.

Ha ammesso Joe Bastianich. Avendo provato l’ayahuasca seguito da uno sciamano esperto, sia prima che durante che dopo, Joe Bastianich sente di avere vissuto solo che i benifici della potente “medicina”:

Una medicina della giungla che ti dà accesso alla coscienza universale Dopo averla provata seguendo le regole del rituale locale, guidato da uno sciamano che mi ha preparato, sia psicologicamente che fisicamente devo dire che sono arrivato a credere che esista un subconscio universale, una coscienza collettiva che ti fa sentire le storie di chi è venuto prima di te, e che ti proietta anche nel futuro. Normalmente l’accesso a questo subconscio è bloccato dal nostro ego, lo sentiamo solo nei sogni. L’ayahuasca sblocca queste resistenze e fa provare sensazioni potentissime.

Per vivere tale viaggio umano e spirituale, l’inviato de Le Iene per due mesi non ha bevuto alcol, ha rinunciato al caffè e non ha toccato zucchero. Joe si è preparato psicologicamente per vivere delle sensazioni uniche e irripetibili, come quelle che fanno vivere un particolare collegamento tra passato e futuro:

Ho visto il film della mia vita, me da bambino, mia nonna e mia mamma, il mio matrimonio, i miei figli. Accanto a me avevo un puma nero, una presenza aggressiva: non capivo se mi stesse giudicando o proteggendo. Poi ho sentito la forza di civiltà passate, la sabbia, le Piramidi. E mi sono visto nel futuro: lì ho avuto paura, e mi sono fermato […].