Laura Pausini difende Papa Francesco

Vito Girelli
  • Dott. in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
19/03/2021

La cantante emiliana si è schierata in difesa di Papa Francesco a seguito delle ultime scelte del Vaticano che non benedirà le coppie omosessuali; Laura Pausini ha attaccato la chiesa ma, ci tiene a precisare, che secondo lei non c’entra la volontà del Papa, bensì delle “gerarchie ecclesiastiche”.

Pausini

Ha fatto discutere tutto il mondo la decisione del Vaticano di non dare la propria benedizione alle coppie omosessuali; molti personaggi famosi, star, attori, cantanti ecc.., hanno espresso la loro opinione di dissenso nei confronti di questa scelta.

Laura Pausini ha espresso sempre la sua vicinanza nei confronti della diversità, tema che la coinvolge in prima persona:

“Se ho condiviso il tema della ‘diversità’? È una parola che non mi piace e che amo allo stesso tempo. Vivo circondata dalle diversità che mi fanno crescere, insegnare a mia figlia, riflettere sulle cose. Se non ci fosse diversità la vita sarebbe una noia mortale, ma enfatizzare la parola in modo denigratorio mi infastidisce”.


Leggi anche: Laura Pausini: dopo il Golden Globe candidata agli Oscar

Laura però crede che questa decisione non provenga direttamente da Papa Francesco, lui è più avanguardista e non avrebbe mai concesso un nuovo “passo indietro“.

Una scelta del Vaticano o del Papa?

unnamed

Tempo fa Papa Bergolio aveva espresso la sua vicinanza all’amore tra le coppie dello stesso sesso; secondo il padre della Chiesa cattolica, l’amore è amore e dovrebbe godere della protezione e benedizione divina.

Sembrava che anche il Vaticano fosse pronto ad entrare nel nuovo millennio, questo “retro front” in questi giorni ha rattristato tutti; Laura Pausini ritiene che sia una scelta sbagliata, ma secondo lei sono state le gerarchie ecclesiastiche a protendere verso questa decisione conservativa.

“Il Papa? Non credo sia il suo pensiero. Le persone omosessuali hanno diritto di essere in una famiglia, sono figli di Dio come tutti gli essere umani che vogliono amarsi. Nessuno dovrebbe essere estromesso o reso infelice per questo. Dobbiamo creare una legge sulle unioni civili per coprire tutti legalmente”

La cantante in questi giorni è molto contenta per essere stata candidata ai Premi Oscar per la canzone “Io si”, colonna sonora del film “La vita davanti a sé“.