Tastiera del pc: cosa nascondono?

Beatrice Della Longa
  • Scrittore e Blogger
21/01/2021

Siamo ormai abituati a sanificare qualsiasi cosa, ma spesso dimentichiamo le più banali e paradossalmente quelle con cui siamo più a stretto contatto. Eppure sì, tra le superfici più problematiche ci sono proprio loro: le tastiere del nostro computer!

keyboard-323866_1920

Attenzione alle scrivanie degli uffici: tra polvere sedimentata, residui di cibo e sporcizia varia sono infatti un vero ricettacolo di germi e batteri.

In cima alla lista si trovano le tastiere del computer, lo rivela già da tempo un ampio studio condotto da Ecoform, azienda leader nel settore della sanificazione e disinfezione degli ambienti, insieme a Fiorenzo Pastoni, Presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi.

Mai come oggi dobbiamo fare attenzione a dove poggiamo le mani. La soluzione è la solita: lavarsi spesso le mani e sanificare opportunamente le superfici con le quali veniamo a contatto.

Cosa si annida nelle nostre tastiere?

bacteria-3658992_1920

Il campione preso in esame dallo studio di Ecoform (4000 prelievi) ha rivelato inoltre che i microrganismi presenti sono potenzialmente patogeni, nel 67% dei casi sui telefoni e nel 69% sui pc.

E, come se non bastasse, gli indicatori hanno rilevato una presenza massiccia di contaminazione fecale, rispettivamente il 30% sui telefoni e l’8% sulle tastiere.

Come afferma Giorgio Oldani, Presidente e Amministratore Delegato di Ecoform:

“Il tutto può essere spiegato in maniera molto semplice. Alla base c’è una cattiva igiene personale, in troppi non si lavano le mani dopo essere andati in bagno. Mentre la sporcizia sulle tastiere dei pc e, di conseguenza, l’alta carica batterica, deriva dal fatto che molti consumano pasti davanti ai computer e i resti alimentari sono il terreno adatto allo sviluppo di milioni di batteri

Sanificare la scrivania: ogun per sé!

girl-1531575_1920

Ma gli addetti alle pulizie che fanno? Molto spesso per questioni di privacy o semplicemente per paura di danni, i computer in particolare sono tralasciati da queste imprese, che evitano il lavaggio approfondito tra i tasti.

Come difendersi allora dalla sporcizia e dai germi? Ormai siamo pronti alla risposta: Lavare le mani spesso e ogni volta che si entra in contatto con superfici “a rischio”.

In alternativa, sono utili le salviettine umidificate o i gel disinfettanti. Bene anche tenere a portata di mano una boccetta di alcol per pulire ogni tanto cornetta del telefono, scrivania e tastiera.

Sono anche disponibili in commercio dei flaconi di detergente disinfettante spry che non danneggiano le tastiere e gli schermi e non hanno bisogno di essere strofinate sulle superfici, per una sanificazione plurigiornaliera.