Giulia Salemi rivela, il suo fisico è stato un problema

Jenny Bertoldo
  • Laureata in Filologia moderna
04/12/2022

In una lunga intervista al settimanale Chi Giulia Salemi ha confessato che oggi sente di essere diventata la donna che sognava di essere. con l’occasione ha anche rivelato molti nuovi dettagli sulla sua vita privata e sulle sue ambizioni.

Giulia Salemi intervistata dal settimanale Chi ha parlato della sua carriera, ammettendo di essere molto fiera di sé:

Sono sempre stata molto determinata. Ovviamente ci sono stati momenti di sconforto, ho persino pensato di mollare tutto. Le persone provano a farti sentire inadeguata, ma gli stessi che fino a qualche mese fa non spendevano una parola buona su di me ora che le cose vanno bene mi cercano […]  fare quello che mi piace è un grande successo, come lo sono la salute e un equilibrio familiare.

Ma la giovane influencer sembra avere anche una grande consapevolezza di sé e del mondo:

Il successo può essere deleterio, ho visto persone che si sono rovinate pensando di averlo raggiunto. Bisogna mettersi in discussione senza perdere umanità, in un settore in cui si perde facilmente.

Giulia Salemi si confessa: carriera, sogni e progetti futuri

Giulia Salemi ha poi svelato di aver vissuto la sua bellezza esteriore come un problema per qualche tempo, non riuscendo a essere presa sul serio dai più, mossi da un’ancestrale convinzione secondo cui bellezza e intelligenza sarebbero qualità antitetiche impossibili da trovare nella stessa donna:

Prima si aspettavano da me che fossi bella e superficiale. Poter essere anche la Giulia seria mi ha liberata. Perché sono anche questo, ho un lato tormentato che mi porto dietro da quando ero piccola. Sono riflessiva, a tratti malinconica. Poter essere me stessa in tv, sui social, nella vita reale, scegliere che cosa fare, poter dire no, lavorare senza scendere a compromessi per me è il traguardo più grande.

Giulia Salemi ha poi confessato che l’intervento tenuto alla Camera dei Deputati contro la violenza sulle donne l’ha profondamente emozionata:

Mi sono chiesa “Perché io? Sarò la persona giusta?” Poi ho pensato che se avevano chiamato me un motivo c’era. Il mondo digitale sta avvicinando i giovani alle istituzioni e il mio video è arrivato a milioni di persone. Ho ricevuto messaggi di donne che hanno trovato il coraggio di denunciare ma hanno bisogno di tutela e protezione. Molte persone hanno paura perché si rischia di morire prima che vengano presi provvedimenti seri. Servono leggi più severe.