Giacomo Urtis rischia grosso: processo contro di lui

Susanna Minelli
  • Giornalista Pubblicista
  • Dott. in Lettere e Storia
07/04/2023

Il noto chirurgo estetico dei vip è stato accusato da una donna di “lesioni colpose in ambito sanitario” dato che “avrebbe effettuato un intervento di filler non andato a buon fine”, ma il professionista si difende: “Se qualcuno fa dei filler possono esserci delle complicanze”. 

Jacopo Urtis in tribunale: ecco perché

Brutta disavventura per Giacomo Urtis. Il noto chirurgo estetico dei vip, molto al centro delle cronache rosa nazionali anche a fronte delle rivelazioni fatte sull’amore che ha avuto con Fabrizio Corona. Il medico è finito sulle maggiori testate giornalistiche d’Italia per essere finito alla sbarra dopo la denuncia di una donna che avrebbe subito dei danni estetici a seguito di un intervento da lui compiuto nel 2018.

Nello specifico Urtis è stato accusato di “lesioni colpose in ambito sanitario” dato che “avrebbe effettuato un intervento di filler non andato a buon fine”.

Accuse da cui si è voluto difendere pubblicamente a Pomeriggio 5:

Sono vent’anni che lavoro e ho fatto migliaia di pazienti, la mia è la clinica di chirurgia plastica più grande di Milano. Essere sbattuto così in prima pagina su La Repubblica dove c’è scritto che ho deturpato una paziente mi fa male. Questo fatto secondo la paziente è successo nel 2018, se oggi un perito controlla non troverà niente. Ho letto la perizia e non ci sono danni. Se qualcuno fa dei filler possono esserci delle complicanze, in base al tipo di pelle, ma l’importante che non ci sia il danno.

La difesa di Lorenzetti

Jacopo Urtis in tribunale: ecco perché

In difesa di Urtis anche il professor Pietro Lorenzetti, chirurgo estetico, da sempre molto critico nei confronti di Urtis:

Mai avrei immaginato di difendere Giacomo Urtis in vita mia, ma mi sembra che l’oggetto della discussione – ovvero che una paziente si è gonfiata su tutto il viso dopo dell’acido ialuronico – sia esagerata. Non c’è stato un danno oggettivo, è evidente. La denuncia penale in questo caso è vergognosa.

L’esito della causa poi emergerà nelle sedi opportune…