GF Vip, Riccardo Fogli affranto dopo la squalifica: “Sono un uomo di chiesa!”

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
09/01/2023

Ospite nell’ultima puntata di Verissimo, Riccardo Fogli ha raccontato al pubblico di aver sofferto molto per la squalifica subita al Grande Fratello Vip. A Silvia Toffanin l’uomo ha raccontato di essere stato davvero male a causa dei motivi che hanno portato il programma a “farlo fuori”.

GF Vip, Riccardo Fogli affranto dopo la squalifica: “Sono un uomo di chiesa!”

Ho sofferto molto, perché sono un uomo di chiesa e solo l’idea che qualcuno possa pensare che sono un bestemmiatore mi fa stare male.

ha detto quasi in lacrime Riccardo Fogli, sabato scorso, ospite nel programma di Silvia Toffanin.

Il frontman dei Pooh, infatti, era entrato nella Casa più spiata d’Italia qualche settimana fa ma, in meno di 24 ore, era uscito in seguito alla bestemmia pronunciata. 

Nonostante il video incriminato sia piuttosto palese, l’uomo continua a dirsi innocente e a sostenere di avere detto semplicemente “Oh, Madonna!“.

Riccardo Fogli ostinato: non ha bestemmiato?

GF Vip, Riccardo Fogli affranto dopo la squalifica: “Sono un uomo di chiesa!”

Ho sofferto molto, perché un’offesa così grave non la puoi prendere con leggerezza, non lo puoi permettere a nessuno. Ho accettato le regole del Grande Fratello, mi sono fermato e sono pronto a chiedere scusa a chiunque abbia pensato che abbia detto una cosa blasfema. Io però non l’ho detta.

ha spiegato di recente Riccardo Fogli, ospite a Verissimo. La padrona di casa, Silvia Toffanin, ha cercato di sdrammatizzare invitando l’uomo ad abbandonare i reality e a fare musica ma lui è apparso ancora più provato.

Sono cresciuto in chiesa, ero chierichetto. Mia madre faceva le pulizie in chiesa, ero sempre in chiesa, quando vedo il parroco gli do una mano. Io non ho mai bestemmiato nella mia vita e ora salta fuori che sono un bestemmiatore e questo non va bene.

ha confessato il cantante, che ha ammesso di aver annullato tutti gli impegni professionali pur di entrare nella casa più spiata d’Italia ma di aver solo perso tempo visto come sono andate le cose.

Mi sono mortificato, se mi impegno nelle cose ce la metto tutta, non si può chiamare il Var?

ha chiosato Fogli che, però, ha fatto davvero infuriare il popolo del web, gran parte del quale non riesce a credere alla sua innocenza.