GF Vip, insulti e minacce per Giovanni Ciacci: aggredito al supermercato

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
07/10/2022

Ieri, durante la quinta puntata del Grande Fratello Vip, Giovanni Ciacci ha ammesso di aver vissuto giornate molto difficili da quando è uscito dalla Casa più spiata d’Italia. L’uomo non ha solo ricevuto minacce di morte ma ha ricevuto anche uno sputo in faccia….

GF Vip, insulti e minacce per Giovanni Ciacci: aggredito al supermercato

Ieri è andata in onda una nuova puntata del Grande Fratello Vip, programma che lunedì scorso aveva fatto molto discutere per via del Caso Bellavia.

Sembra che la reazione del pubblico, che non ha preso bene il fatto che l’ex conduttore di Bim Bim Bam, abbia generato conseguenze anche al di fuori del programma.

Come rivelato da Giovanni Ciacci, che è stato eliminato dal pubblico dopo aver bullizzato il coinquilino, i telespettatori indignati e i fan delusi lo hanno preso di mira dopo che ha lasciato la Casa; sembra che gli siano arrivati minacce, insulti e persino gesti violenti.

Giovanni Ciacci e Ginevra Lamborghini: “Giorni d’inferno”

GF Vip, insulti e minacce per Giovanni Ciacci: aggredito al supermercato

Mi hanno sputato al supermercato chiamandomi bullo. Mi hanno sputato in faccia, la mia famiglia ha ricevuto minacce di morte. E l’azienda per cui lavoro ha ricevuto mille mail in cui veniva richiesto il mio licenziamento.

ha detto ieri sera Giovanni Ciacci, raccontando che dopo il caso Bellavia e quanto successo nella casa ha subito la violenza del pubblico, a quanto pare anche in senso fisico!

Ciacci, però, non è l’unico ad essere stato attaccato; anche Signorini è stato preso di mira e, infatti, ieri dopo aver letto la lettera che Marco ha fatto arrivare ai suoi ex coinquilini, ha fatto un lungo discorso partendo da un articolo de La Repubblica, nel quale una giornalista lo accusava di aver avuto una “doppia morale” per aver sostenuto Ginevra Lamborghini dopo averla squalificata.

Questo non è vero, non è proprio così. Non avrei dovuto abbracciare Ginevra? Non darle il calore e l’empatia e lasciarla nella sua disperazione così come i concorrenti avevano lasciato nella disperazione Marco Bellavia? Forse quello avrebbe significato predicare bene e razzolare male. La Lamborghini ha sbagliato e ha pagato secondo le regole della morale, ma adesso è giusto che riprenda in mando la sua vita.

ha spiegato il conduttore, con la Lamborghini che gli faceva eco spiegando di aver passato tre giorni che sono sembrati 8 mesi, davvero d’inferno!