Gf Vip: Carlotta Brambilla Pisoni rivela “quello che è successo a Bellavia mi ha mandato fuori di testa”

Jenny Bertoldo
  • Laureata in Filologia moderna
05/10/2022

Carlotta Brambilla Pisoni, storica compagna di Marco Bellavia nel programma Bim Bum Bam, ha concesso una lunga intervista telefonica a Fanpage.it. Nel corso dell’intervista la donna ha ammesso di sentirsi in colpa per non essersi accorto del malessere di Bellavia.

Gf Vip: Carlotta Brambilla Pisoni rivela “quello che è successo a Bellavia mi ha mandato fuori di testa”

Carlotta Brambilla Pisoni ha rilasciato una lunga intervista al telefono a Fanpage.it. La donna, storica partner a Bim Bum Bam di Marco Bellavia, ha svelato:

Quello che è successo a Marco Bellavia mi ha mandato fuori di testa. Ho scoperto, almeno così mi hanno detto, che era da tanto che non stava bene. Ho pietà di me che non ho capito un cazzo.

Pisoni ha poi parlato degli anni di Bim Bum Bam:

L’unica che gli è stata vicina in questi anni è stata Cristina D’Avena, anche se eravamo tutti in buoni rapporti.

Poi le viene chiesto che cosa vorrebbe dire a Marco Bellavia ora:

Avrei voglia di stringergli la mano e fargli capire che comunque le persone gli vogliono bene. Quello che mi fa star male (inizia a piangere, ndr) è che io era un bel po’ che non lo sentivo più. Eravamo davvero tanto amici, abbiamo fatto il liceo insieme e poi la tv. E io mi sento una merda perché ci siamo persi di vista e lui in passato aveva anche provato a cercarmi…mi sento una merda…

Gf Vip: parla la storica partner a Bim Bum Bam di Marco Bellavia

Gf Vip: Carlotta Brambilla Pisoni rivela “quello che è successo a Bellavia mi ha mandato fuori di testa”

Poi sul Gf Vip Pisoni ha commentato:

Mi chiedo dove siamo arrivati e cosa siamo diventati. Quello è un branco, abbiamo visto un branco in azione. Vedere come ci comportiamo verso gli altri, come l’indifferenza sia diventata la cosa dominante, è quello che mi fa star più male.

E afferma che non parteciperebbe mai al Grande Fratello Vip:

Mai e poi mai. Abbiamo tante di quelle fragilità che non possiamo metterle in condivisione in una situazione del genere. Se mi avessi chiamato ieri (dovevamo sentirci ieri 3 ottobre, ndr), io non sarei stata come mi senti. Oggi mi sento fragilissima. No, non parteciperei mai. Dovrebbe entrare una mia amica…

Le parole della donna mostrano ancora una volta quanto sia sentito il caso di Bellavia scoppiato in questi giorni e che forse avrà anche conseguenze legali.