Francesco Facchinetti il dramma: grande incidente della moglie Wilma

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
27/01/2022

Wilma Faissol, moglie di Francesco Facchinetti, in queste ore è stata ricoverata all’ospedale, dove è entrata in codice rosso dopo una pericolosa caduta a cavallo. La 39enne, però, sembra stare bene e, infatti, si è scagliata contro gli operatori sanitari che, a quanto pare, non l’hanno trattata come si aspettava. 

121327786-79fe507d-6b7d-4582-a1b4-b81ca3081dd8

Qualche tempo fa Francesco Facchinetti è stato vittima di un’aggressione da parte di McGregor, che lo avrebbe colpito al volto senza motivo. Oggi, invece, a finire al centro dell’attenzione è stata Wilma Faissol, moglie dell’ex deejay che ha vissuto una brutta disavventura.

La donna è infatti caduta da cavallo, sembra facendosi molto male. La 39enne, dopo l’incidente, è stata trasportata in ospedale in codice rosso, come lei e il marito hanno raccontato sui social.

I due, però, non hanno gradito il trattamento ricevuto dallo staff dell’ospedale di Desio, dove si trova la donna: ecco la polemica sollevata dai due!

Francesco Facchinetti nel panico: terribile caduta di Wilma

Schermata 2022-01-27 alle 13.46.55

Ieri, 26 gennaio 2022, Wilma Faissol ha raccontato tramite le sue Instagram stories di essere caduta dal suo cavallo Wally. L’animale sarebbe inciampato facendo volare a terra la donna, a cui poi è passato sopra. Visto il peso di 600 chili dell’esemplare, insomma, lo zoccolo ha provocato gravi ferite alla nuca e al mento, dettate soprattutto dal fatto che la donna fosse senza casco.

Dopo essere entrata al Pronto soccorso in codice rosso la donna ha ricevuto le cure necessarie ma, a quanto pare, non è stata soddisfatta dal trattamento ricevuto. Tornata a casa, infatti, si è lamentata lamentata di essere stata “parcheggiata” per ore e ore senza essere visitata.

Nonostante stesse accusando nausea e vertigini, infatti, la donna sarebbe stata lasciata sola per ore, in attesa di fare una tac. La Faissol ha definito il personale “arrogante” e “infelice”, rivelando che persino i dottori l’avrebbero trattata con sufficienza, arrivando a prenderla quasi in giro.

Anche Facchinetti, marito della donna, si è lamentato sui social della situazione, spiegando di aver cercato di fare presente al personale medico che viste le condizioni della donna la sua compagna avrebbe dovuto essere visitata subito, e non aspettare 6 ore.

Quando la sera si è sentita male di nuovo, però, la donna ha scelto di recarsi all’ospedale Sant’Anna di Cantù dove, per fortuna, è stata trattata in maniera decisamente migliore e le è stata data una diagnosi in tempo rapidi: trauma cranico non commotivo e policontusioni.

Con un po’ di riposo e alcuni accertamenti, medicinali e qualche punto di sutura, insomma, Wilma se la caverà!