Francesca Fioretti rivela: “Sono pronta a innamorarmi ancora”

Ilaria
  • Dott. in Scienze della comunicazione
24/06/2021

Francesca Fioretti, l’ex compagna del calciatore Davide Astori, scomparso tragicamente nella stanza d’hotel dove si trovava in ritiro con la Fiorentina nel 2018, si è raccontata in una lunga intervista e ha svelato di sentirsi pronta per accogliere un nuovo amore nella sua vita: “Non cercherà Davide negli altri”, ha detto. 

Progetto senza titolo – 2021-06-24T184128.095

Francesca Fioretti è tornata a parlare della sua vita sentimentale dopo la scomparsa del suo compagno Davide Astori, calciatore della Fiorentina venuto a mancare in seguito ad un problema cardiaco mentre si trovava in ritiro con la squadra in attesa di giocare una partita di campionato il 4 marzo 2018.

Francesca Fioretti ha raccontato il suo dolore e la sua battaglia portata avanti per capire se Davide Astori poteva essere salvato, dimostrando sempre una grande forza anche per la figlia Vittoria, nata nel 2016, che aveva solo due anni quando il padre è venuto a mancare.

Di recente si era parlato di un flirt tra Francesca Fioretti e il calciatore dell’Inter Aleksandar Kolarov, che sembrava aver riportato il sorriso nella vita della modella e attrice che, però, ora ha scelto di raccontarsi, spiegando di non essere ancora riuscita a ritrovare l’amore.

Francesca Fioretti: pronta per un nuovo amore

Progetto senza titolo – 2021-06-24T184203.702

Nonostante questo, la Fioretti non ha escluso la possibilità di poter essere al felice al fianco di un altro uomo: 

“Vorrei ancora sorprendermi, innamorarmi, emozionarmi ancora, vorrei essere felice. […] La persona che mi attirerà in futuro non sarà mai simile a Davide, lui aveva un carattere particolare, ci compensavamo, gli aspetti di Davide non li cercherò in altri”.

Francesca Fioretti ha spiegato che, anche se l’amore per Davide non finirà mai, crede fortemente di poter innamorarsi di nuovo, pur con la consapevolezza che, quando arriverà un altro uomo, quest’ultimo dovrà avere la sensibilità di capire il grande dolore che ogni giorno continuano a vivere sia lei sia sua figlia Vittoria:

“Chi intraprende una storia seria con me sa che questa è la mia vita e che se accogli me accogli anche Vittoria e accogli pure il nostro dolore, che viviamo noi, ma c’è”.