Fertilità femminile: scoperto un altro fattore oltre l’età

Ilaria
  • Esperta in TV e Spettacolo
26/08/2022

Un nuovo studio sulla fertilità femminile ha fatto luce sui fattori che incidono sulle possibilità di avere una gravidanza per una donna. Ovviamente la prima causa di infertilità a cui si pensa è l’età, ma in realtà i ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia hanno messo in evidenza un altro fatto che incide e che prescinde dagli anni. 

Fertilità femminile: scoperto un altro fattore oltre l’età

Quando di parla di fertilità femminile e di probabilità di portare avanti una gravidanza, una donna deve sempre scontrarsi con l’ostacolo dell’età. Quello degli anni, infatti, viene considerato come il fattore principale dell’infertilità, che può portare una donna a numerosi tentavi prima di riuscire a restare incinta.

La scoperta dei ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia, però, potrebbe aprire un nuovo scenario. Stando allo studio, pubblicato sulla rivista Human Reproduction, un altro fattore determinante per la fertilità di una donna è la riserva ovarica, ovvero il numero di ovociti disponibili, che non dipende affatto dall’età.

Fertilità femminile: il fattore della riserva ovarica

Secondo quanto riportato dai ricercatori, è pur sempre vero che l’avanzare dell’età riduce la capacità riproduttiva di una donna in quanto si riduce il numero di embrioni cromosomicamente adeguati che possono essere prodotti. Con un esempio in percentuale, una donna di 30 anni è in grado di produrre embrioni che per il 50% presentano un numero giusto di cromosomi e che quindi possono portare ad una gravidanza. La percentuale si abbassa però al 15% se la donna ha 40 anni.

Lo studio dell’Università di Modena e Reggio Emilia, però, ha messo in evidenza che la probabilità di una gravidanza dipende anche dalla riserva ovarica di una donna, che prescinde dall’età e, anzi, rappresenta un fattore che può cambiare le percentuali di embrioni adeguati, come spiega il firmatario dello studio, Antonio La Manca:

Abbiamo potuto confermare che la riserva ovarica è una variabile indipendente dall’età nel determinare le chance di successo riproduttivo. Per fare un esempio pratico, se una all’età di 30 anni una donna con una buona riserva ovarica ha il 50% di possibilità di avere un embrione euploide, questa si abbassa del 25% in caso di bassa riserva ovarica.