Fedez querelato da un leghista: cosa è successo?

08/09/2021

Fedez ha ricevuto un’altra querela. Ma stavolta non c’entra nulla il Codacons diventato il “peggior nemico” del rapper, ma è una denuncia tutta politica. Chi trascina il marito della Ferragni in tribunale? Si tratta di Alessandro Rinaldi, un consigliere della Lega. Perché? Scopriamolo insieme.

6080682_1448_fedez_codacons

Fedez citato in giudizio ancora una volta? Ebbene sì. Che cosa ha detto o fatto il cantante per ricevere un’altra querela? Sono ancora gli effetti del discorso del Primo Maggio che ha fatto infuriare un esponente leghista, Alessandro Rinaldi, che ha presentato una denuncia. E l’interprete della canzone “Mille”, a dir poco furente, lo ha raccontato sulle storie di Instagram.

Fedez e il discorso del Primo Maggiofedez-concerto-primo-maggio

Non si placano gli echi del discorso che il rapper ha pronunciato dal palco del Concertone del Primo Maggio contro l’omofobia e in sostegno del DDL Zan. Fedez, infatti, ricordato una serie di dichiarazioni a sfondo omofobo di numerosi esponenti del partito della Lega. Un episodio che creò scompiglio nei detrattori del disegno di legge, ma  a scatenare un putiferio sono state, soprattutto, le affermazioni del marito della Ferragni sul presunto tentativo, da parte della Rai, di tagliare il discorso del rapper, per evitare di fare nomi di politici e di partiti.


Leggi anche: Fedez attacca Emma Marrone

Fedez querelato da Alessandro Rinaldi

Fedez-qurela

Fedez racconta in una serie di storie su Instagram di aver ricevuto una querela da Alessandro Rinaldi, consigliere leghista del comune di Reggio Emilia, citato nel discorso letto dal rapper in diretta su Rai3. Le parole del seguace di Matteo Salvini erano state:

“I gay vogliono uguaglianza? Si comportino come persone normali”

Frase che è stata riportata dal rapper insieme in un lungo elenco di affermazioni pronunciate negli ultimi anni da diversi esponenti politici, molti dei quali, appunto, della Lega.

Fedez spiega le motivazioni della querela

fedez 2-42-2

Perché Alessandro Rinaldi ha deciso di querelare l’artista? Lo ha accusato di aver riportato le sue parole fuori dal contesto in cui sono state pronunciate, e così il rapper ha tuonato sui social:

“Cosa fa Federico Lucia quando non prende querele dal Codacons? Le prende dai leghisti. Oggi querelina da Alessandro Rinaldi della Lega. Credo rientri nella top ten delle denunce più divertenti mai ricevute in vita mia, perché il signore, citato nel mio discorso del primo maggio perché disse ‘I gay vogliono uguaglianza? Si comportino come persone normali’.

“Motivazione della querela è che avrei estrapolato fuori dal contesto la frase. Ma la precisazione fa volare, perché il signor Rinaldi precisa che intendeva invitare gli omosessuali a non risaltare in maniera grottesca e ossessiva il loro orientamento sessuale, ma a comportarsi come tutte le persone normali […] Grande Rinaldi, spero sia buona promozione elettorale”.

Fedez sui social asfalta l’esponente leghista

fedez-14-5

Fedez, dopo aver spiegato la motivazione così assurda della querela afferma come sia avvilente che una classe politica agisca in questo modo invece di scusarsi per aver detto una assurdità:

“È imbarazzante come ci sia un’intera classe politica italiana che quando spara una s*****a abnorme e indecente, anziché chiedere scusa, persevera nel rivendicare le st****ate dette, perché tanto in questo Paese si dimentica sempre tutto. Niente, fate schifo al ca**o”.