Fedez: in mostra un’opera che lo ritrae

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione
21/02/2022

Si tratta del soggetto ritratto sulla copertina del suo ultimo album Disumano: la scultura di Francesco Vezzoli che ritrae il rapper, è stata esposta da oggi alla triennale di Milano fino al prossimo 4 aprile. Dopo questa data, l’opera verrà messa all’asta e il ricavato verrà devoluto ad un progetto benefico ideato da Fedez.

Fedez-arriva-il-suo-nuovo-album-DISUMANO

Il Pessimista Narcisista o Il Narcisista Pessimista è la scultura di Francesco Vezzoli che ritrae Fedez e che compare sulla copertina del suo ultimo album Disumano.

L’opera è stata esposta a partire da oggi alla Triennale di Milano e sarà visitabile dal pubblico fino al prossimo 4 aprile.

Dopo l’esposizione, Il Pessimista Narcisista o Il Narcisista Pessimista verrà messa all’asta e il ricavato sarà interamente devoluto per beneficenza.

L’opera di Francesco Vezzoli che ritrae Fedez

fedez

L’opera di Francesco Vezzoli, Il Pessimista Narcisista o Il Narcisista Pessimista è diventata popolarissima sin dal primo momento in cui è stata mostrata attraverso la copertina del nuovo album di Fedez Disumano, uscito alla fine dello scorso novembre.

La scultura ritrae due mezzi busti di Fedez, uno chiaro e l’altro scuro e campeggia su uno sfondo bianco al centro dell’album.

L’opera è del celebre artista Francesco Vezzoli e da oggi è esposta al pubblico alla Triennale di Milano.

L’opera all’asta per beneficenza

fedez 2

Il Pessimista Narcisista o Il Narcisista Pessimista sarà visitabile da oggi fino al prossimo 4 aprile, dopodiché ci sarà un secondo progetto che riguarderà questa opera.

Proprio come annunciato negli scorsi mesi da Fedez e confermato dal rapper stesso oggi, attraverso le sue storie Instagram, quest’opera verrà messa all’asta da Sotheby’s allo scopo di raccogliere una cifra da devolvere ad un progetto benefico ideato da Fedez.

Il progetto è stato illustrato da Fedez all’uscita del suo ultimo album, lo scorso novembre: il 100% del ricavo dalla vendita di quest’opera verrà devoluto alla Fondazione Tog, Centro di Eccellenza che offre cure riabilitative gratuite a più di 100 bambini con gravi patologie neurologiche.