Fedez: il video Mille verrà censurato?

Fedez, che cosa ha combinato di nuovo il rapper per aver scatenato il Codacons? Per quale motivo l’associazione dei consumatori ha denunciato di nuovo il marito di Chiara Ferragni? L’esposto parla di pubblicità occulta e per questo chiede l’immediato ritiro del video Mille. Insomma, stavolta la responsabilità viene divisa per tre, visto che il provvedimento colpisce anche Orietta Berti e Achille Lauro.

fedez

Fedez ha di nuovo fatto arrabbiare il Codacons. La tregua con il rapper è durata pochissimo. L’associazione dei consumatori ha presentato un esposto contro il video “Mille”. Il motivo? Pubblicità occulta ed ora chiede di sanzionare il video clip e ritirarlo fino a quando non verranno rimosse le scene incriminate.

Fedez, il video di Mille fuorilegge, ecco perché

fedez

L’associazione dei consumatori punta il dito sulla pubblicità occulta contenuta nel videoclip ed asfalta il rapper. In un comunicato il Codacons si scaglia contro Fedez e parte da lontano: dai suoi messaggi pubblicitari sia su Instagram, che  quelli sfoderati sul palco per il concerto del primo maggio. Poi chiama in causa anche Orietta Berti e Achille Lauro:

“Dopo aver tempestato i suoi follower di messaggi pubblicitari attraverso la sua pagina Instagram, essere salito sul palco del primo maggio promuovendo il marchio Nike e aver abbracciato la causa del Ddl Zan in concomitanza con il lancio della sua linea di smalto per uomo, il rapper – assieme ad Achille Lauro e Orietta Berti – ha pubblicato nei giorni scorsi la canzone ‘Mille’, accompagnata da un videoclip che è una vera e propria incitazione al consumo di Coca-cola, oltre che una pubblicità camuffata da brano musicale che viola le regole disposte dall’Antitrust”.

Fedez, videoclip di Mille: pronto esposto e ritiro

fedez-biografia-2020-eta-altezza-peso-anni-moglie-figlio-leone-x-factor-2020

Il Codacons, secondo quanto scritto nel comunicato, starebbe pensando ad un esposto all’Antitrust e all’istituto di Autodisciplina pubblicitaria, e chiede sanzioni appropriate. Ma l’azione non si ferma qui, il Codacons è pronto a vietare la diffusione del video sulle reti televisive e sul web, e per estensione anche vietare la riproduzione della canzone sulle radio nazionali, almeno fin quando Coca-Cola (la pubblicità incriminata) non sarà stata completamente eliminata da testo e video.

Fedez, Codacons: sanzioni fino a 5 milioni di euro

fedez-mille-codacons

E anche se nella descrizione del videoclip viene  specificato che il filmato contenga marchi e prodotti per fini commerciali, il Codacons ritiene che tale informazione non sia sufficiente. E ricorda pure la sanzione prevista in questi casi: fino a 5 milioni di euro.

“poiché non immediatamente percepibile dagli utenti, a meno che gli stessi non vadano a cercarla tra i credits del video, e perché non compare in sovrimpressione all’inizio del videoclip, in modo da informare correttamente i consumatori. L’inserimento di prodotti a fini commerciali, prevedendo segnali in sovrimpressione che avvisino circa la presenza di marchi a scopo promozionale, pena, in caso di inottemperanza, la sanzione pecuniaria da 10mila a 5 milioni di euro”.